Etiopia: voglia di cannabis legale, il Governo dice no La decisione del Ministero della Sanità danneggerebbe l'economia del Paese a favore dei cartelli criminali nazionali, regionali e internazionali che in Etiopia si sono ampiamente inseriti anche nel boom edile urbano

di

Molte le coltivazioni illegali tollerate dal Governo, si nutre il sospetto che i cartelli criminali che hanno in mano il business riescano a fare un lavoro di lobby più efficace di quello degli imprenditori che propongono la liberalizzazione

Ultime uscite

Etiopia – Eritrea: dopo 20 anni, un incontro storico ‘Ora possiamo sperare un ventennio di sfiducia e muoverci in una nuova direzione’

di

‘Un momento veramente storico, un abbraccio fraterno tra i due leader, la compagnia aerea di bandiera etiope, l’Ethiopian Airlines, che atterra ad Asmara dopo più di due decadi, gli abitanti di Asmara uniti a dare il benvenuto alla delegazione’, ha commentato su Twitter il ministro eritreo dell’Informazione, Yemane Meskel.

Salvini – Di Maio: botte sì, crisi no Il più interessato a non fare cadere il Governo è Salvini, ad ogni scontro guadagna voti e indebolisce l’avversario alleato; Di Maio alla rottura deve necessariamente opporsi, sa che porterebbe ad elezioni, e quindi alla sua sostituzione
di

‘Vince’ la durezza, il muso duro, le parole violente, l’apparente linea dritta e imperturbabile, il disprezzo per gli avversari e per i Paesi stranieri, la mitragliatrice tra le mani, ‘perde’ la superficialità, la propaganda, la leziosità ridicola

Elezioni Europee: l’ultima chance è ‘turarsi il naso’ e votare PD Questi arrembatori che ci troviamo al Governo, che stanno portando l’Italia alla distruzione e alla frammentazione, vanno fermati. L’unica forza che può fare argine è il PD, malgrado se stesso
di

Nicola Zingaretti avrebbe dovuto rivoltare il partito completamente, invece ha accettato la ‘logica’ della spartizione, si va al voto con nomi per niente belli e ancora non si vede un programma forte, ma votarlo si deve

L’Abbazia, crocevia fra passato e futuro Il ‘miracolo’ di un imprenditore generoso e di un battagliero sacerdote, consente la riunificazione dopo 236 anni di un millenario monastero alle porte di Firenze, per farne luogo di spiritualità, dialogo e accoglienza e, secondo Carlo Petrini, d’apertura verso la generazione di Greta e del ‘Friday for future’

di

Come la devastazione di una cattedrale simbolo di storia religiosità e letteratura qual è Notre -Dame de Paris ferisce il cuore, così lo allieta il pieno recupero di un bene di straordinario valore quale la millenaria Abbazia di Badia a Settimo