venerdì, Ottobre 18

Zero g: ecco come si fa ricerca ‘ad alta quota’ Il progetto di Novespace per consentire agli studiosi di ricreare l' assenza di gravità

0

Come fare ricerca ad alta quota? Un esempio è Novespace che ha predisposto delle modifiche all’ Airbus A310 così da convertirlo per effettuare voli parabolici e simulare i percorsi di gravità zero, consentendo ai ricercatori di studiare l’impatto della microgravità sul corpo umano, sulle piante e sulla materia. La conquista del cielo è sempre stata uno degli obiettivi più ambiziosi perseguiti dall’ uomo. Conoscerlo, comprenderlo e magari viverlo.

Proprio il 4 ottobre 2017, circa venti giorni fa, è ricorso il sessantenario dal lancio dello SPUTNIK da parte dell’ Unione Sovietica. L’ Airbus A310 è un aereo di linea adatto a rotte a medio-lungo raggio. Nel 1983 venne avviata la sua produzione che proseguì fino a luglio 2007 .

Nel video si possono osservare come gli studiosi effettuano i loro esperimenti, in assenza di gravità, una sorta di palestra di addestramento, in preparazione, forse, della conquista del Pianeta Marte.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore