martedì, Ottobre 20

Venezuela, Lopez e Ledezma agli arresti: situazione esplosiva

0
1 2


Donald Trump «firmerà il progetto di legge per rafforzare le sanzioni Usa nei confronti della Russia»: lo ha detto il vice presidente americano Mike Pence ai giornalisti a Tbilisi. Intanto le autorità russe, come annunciato, hanno bloccato agli americani l’accesso a due immobili sequestrati nell’ambito della reazione di Mosca alle sanzioni Usa: si tratta di una serie di magazzini in via Dorozhnaya a Mosca e di un complesso di dacie a Serebrianij Bor, sempre nella capitale russa.

Tornando in Europa, il Consiglio ha ricevuto 27 proposte relative a 23 città per ospitare dopo la Brexit l’Agenzia del farmaco (Ema) e l’Autorità bancaria europea (Eba), attualmente con base nel Regno Unito. Per la prima c’è la candidatura di Milano. La Commissione europea pubblicherà una valutazione delle offerte entro il 30 settembre, basandosi sui criteri sanciti dai 27 nel Consiglio europeo di giugno. La decisione finale arriverà a novembre.

Sempre rimanendo nella UE, la Commissione europea plaude le ong che hanno firmato il Codice di condotta italiano e sollecita il più ampio numero a sottoscriverlo, ricordando che Bruxelles ha sostenuto il Paese nella preparazione del codice. Chi non firmerà il documento non si vedrà riconoscere la garanzia di portare i migranti salvati nei porti italiani, se l’area in cui sono stati soccorsi non è quella di competenza italiana. Ma resta valida la legge internazionale che prevede che i migranti siano sbarcati in un porto sicuro, ma non necessariamente il più vicino.

Passando alla Turchia, al via oggi il processo a 486 persone accusate di aver guidato il tentato colpo di stato del luglio 2016. Anche Fethullah Gulen, l’imam rifugiato negli Usa e accusato di essere la mente del fallito golpe, risulta tra gli imputati e sarà processato in contumacia. Molti rischiano l’ergastolo per crimini contro lo Stato.

Grande passo avanti in Giordania, dove il parlamento ha votato a favore della rimozione di un articolo del codice penale che prevedeva che l’autore di una violenza sessuale potesse scampare alla pena se sposava la sua vittima.  Già nei giorni scorsi il parlamento aveva approvato una legge che elimina la discrezionalità del giudice nei ‘delitti d’onore’.

In India un comandante del movimento islamico Lashkar-e-Toiba (LeT) è stato ucciso insieme al suo braccio destro in uno scontro a fuoco nel distretto di Pulwama dello Stato indiano di Jammu & Kashmir. Si tratta di Abu Dujana, cittadino pachistano ricercato per numerosi attacchi alle forze di sicurezza.

Chiudiamo con il Pakistan, dove il presidente dell’Assemblea nazionale Sardar Ayaz Sadiq ha reso noto che Shahid Khaqan Abbasi è stato eletto primo ministro con 221 voti. Il suo rivale Syed Naveed Qamar ha invece ottenuto 47 preferenze. Venerdì scorso era stato rimosso dall’incarico per corruzione Nawaz Sharif.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore