giovedì, Ottobre 22

Venezuela: le immagini dei disordini alla prigione di Valencia Un detenuto armato ha sparato a un ufficiale ferendolo a una gamba e poco dopo è scoppiato un incendio

0

Sono almeno 68 le persone che hanno perso la vita in Venezuela a seguito dei disordini e di un incendio scoppiato in una prigione a Valencia, nello Stato di Carabobo. Secondo Window to Freedom, organizzazione che monitora le condizioni nelle prigioni venezuelane, un detenuto armato ha sparato a un ufficiale ferendolo a una gamba e poco dopo è scoppiato un incendio. Si parla di un tentativo di fuga nelle celle della polizia di stato.

I detenuti del carcere di Valencia hanno dato fuoco ai materassi e preso una sua pistola ad un agente che è stato poi ucciso, ha riferito l’organizzazione. Tra le vittime ci sono due donne che trascorrevano la notte come ospiti nei locali.

Fuori ovviamente il caos, con i famigliari intervenuti per capire la situazione e che sono venuti a contatto con la polizia.

(video tratto dal canale Youtube della Bbc)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.