lunedì, Settembre 21

Uiguri e Cina sulla via della guerra?

0
1 2 3


Gli uiguri sono una popolazione islamica non‑han (sinica) che risiede nel nordovest della Cina (nella regione autonoma di Xinjiang) vicino ai tibetani, anch’essi irrequieti. Sono il 45% della popolazione di Xinjiang ma occupano una porzione ininterrotta del territorio. Per questo motivo, vengono definiti una sub-popolazione. Sono parte delle etnie di ceppo turco, cosa che li includerebbe per logica tra le culture e la pluralità religiosa dell’Asia centrale ma, nonostante ciò, sono una minoranza nel cosiddetto Impero dell’Asia Orientale.

A livello internazionale, confinano con il Pakistan, la Russia, l’India, la Mongolia, l’Afghanistan e le repubbliche dell’Asia centrale un tempo parte dell’Unione Sovietica e ora indipendenti: Kirghizistan, Kazakistan e Tagikistan, a cui somigliano più da vicino.

Gli uiguri sono il secondo gruppo musulmano in Cina ma, per via della propria coesione etnica, formano una sub-popolazione distinta che aspira all’autogoverno. Gli altri gruppi si sono integrati meglio coi vicini han, mentre loro, a differenza degli altri musulmani in Cina, così come si è già detto, sono un’etnia diversa su un territorio diverso chiamato Turkestan orientale. L’obiettivo della ribellione uigura è quello di rendere il Turkestan orientale una Nazione indipendente.

Gli uiguri sono musulmani sunniti, nonostante si possano ancora trovare elementi di sufismo e sciamanesimo nel loro sistema di credenze. Gli uiguri moderni, però, considerano l’Islam il pilastro della propria identità. La maggioranza segue la giurisprudenza della scuola Hanafi che ha anche influenzato l’Asia occidentale, il Medio Oriente. Molti uiguri, quindi, sentono il richiamo dell’oriente sunnita per via dell’interpretazione della teologia Hanafi.

Nel 1912, il primordiale sistema dinastico di Beijing venne rovesciato dalla repubblica. Nel 1920, i jihadisti panturchi divennero una sfida al predominio di Beijing sulla regione di Xinjiang. Gli uiguri organizzarono varie rivolte contro il Governo cinese -nel 1933 e poi nel 1944- con un discreto successo ma in fondo con dei capovolgimenti. Nel ventesimo e ventunesimo secolo, la battaglia di fondo è stata per l’indipendenza dal Governo centrale cinese. Negli ultimi anni e fin dalla creazione della Repubblica Popolare nel 1949, i jihadisti cinesi hanno portato la propria rivolta fino al nucleo del Paese con attacchi terroristici ispirati all’ideologia jihadista globale. La loro resistenza è risultata in un aumento della repressione da parte dell’Esercito Popolare sia nella regione autonoma, sia contro la diaspora nel resto della Cina. La Repubblica Popolare Cinese, RPC, è impegnata fin dal 1996 in una campagna contro di loro per colpirli duramente e, in risposta, gli uiguri hanno deciso di lottare in modo violento per il Turkestan orientale.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore