martedì, Luglio 16

Ucraina: Zelensky pronto alla vittoria? Riuscirà a battere il Presidente uscente Petro Poroshenko?

0

Secondo alcuni sondaggi, Volodymir Zelensky vincerebbe con il 51 per cento dei voti, contro il 21 per cento di Poroshenko, secondo altri il 49,3 per cento dei voti per il primo e il 20,6 per cento per il secondo. In tutti i casi, il comico potrebbe vincere con facilità. L’esponente politico ucraino con forti legami con il Cremlino Viktor Medvedchuk ha offerto il suo sostegno a Zelensky in vista del voto di ballottaggio delle presidenziali di domenica perché «Poroshenko non vuole la pace. Se Zelensky davvero vuole la pace e ripristinare la forza economica dell’Ucraina il nostro partito lo sosterrà». Oggi. però, il ‘comico’ candidato alle presidenziali ha dichiarato che il presidente russo Vladimir Putin è nemico dell’Ucraina e che, se verrà eletto, ‘non firmerà’ la legge sull’amnistia per i militanti delle repubbliche separatiste nel Donbass. Zelensky inoltre ha dichiarato di non ritenere che al Donbass vada concesso uno ‘statuto speciale’.

Nel 2015, segnala  Lena Surzhko-Harned – “la sua società di produzione, Studio Krvartal 95, ha trasmesso la provocatoria serie politica “Il servo del popolo”, ora disponibile su Netflix. In esso, Zelensky interpreta un insegnante di storia del liceo, che, dopo che uno studente ha pubblicato un video virale su di lui con un appassionato di anticorruzione, vince le elezioni presidenziali come candidato iscritto. La serie, che è ora alla sua terza stagione, racconta i tentativi del nuovo presidente di  combattere la corruzione profondamente radicata a tutti i livelli della società ucraina. Il personaggio di Zelenskliy resiste ai potenti oligarchi, ai burocrati corrotti, ai membri del parlamento e persino ai suoi familiari. È ritratto come un sincero, onesto, anche se ingenuo, leader”.

L’immagine ha riscosso successo sul pubblico ucraino, che si è stufato della corruzione politica apparentemente senza fine nella loro vita quotidiana. La sua capacità di far ridere la gente ha colpito una corda emotiva. Ma la sua candidatura solleva preoccupazioni significative. Uno è una completa mancanza di esperienza politica. Nelle esibizioni sceneggiate, il signor Zelensky ha uno showbiz polacco. Ha in gran parte evitato le interviste ai media. Alcuni si domandano se si sia mai aspettato di vincere, o se davvero vuole quell’incarico.

Un’altra preoccupazione è il suo legame con Igor Kolomoisky, il ricco oligarca il cui canale mostra gli spettacoli di Zelensky, che hanno reso il fumetto molto ricco. L’intrattenitore ha negato di essere un procuratore Kolomoisky ma, se eletto, dovrà affrontare un attento esame per i segni di manipolazione. Un presidente ucraino, inoltre, deve negoziare con i partner occidentali e il Fondo monetario internazionale, impegnandosi in una diplomazia più in stile Goodfellas con il russo Vladimir Putin. Poroshenko si è dimostrato abbastanza abile in entrambi. Il modo in cui un intrattenitore televisivo se la caverà è indovinato da chiunque.

Le ambizioni politiche di Zelneskiy non si sono manifestate fino alla fine del 2018. Poco prima della mezzanotte di Capodanno, Zelneskiy ha fatto un annuncio durante uno speciale vacanze Kvartal. «A differenza dei nostri grandi politici», ha detto, “non volevo fare promesse vuote. Ma ora, solo pochi minuti prima del nuovo anno, posso prometterti qualcosa e lo farò subito. Cari ucraini, ho intenzione di candidarmi per il presidente dell’Ucraina “.

Come ricorda Lena Surzhko-Harned della Pennsylvania State University, “Zelenskiy afferma che porre fine alla guerra è la sua massima priorità e che i negoziati con la Russia sono assolutamente necessari. Ma chiede anche la creazione di canali televisivi di lingua russa che sarebbero diretti verso la popolazione del Donbass. Sostiene che ciò permetterebbe al paese di vincere la guerra dell’informazione di nuovo la propaganda della Russia. Tuttavia, l’uso della lingua russa in Ucraina è un problema di divisione. Dal 2014, il governo ucraino ha severamente limitato le trasmissioni in lingua russa. Ciò è stato fatto per prevenire la diffusione della propaganda russa e per consolidare lo status di ucraino come lingua ufficiale del paese“. Il vero atteggiamento di Zelenskij nei confronti della Russia non è chiaro. “Sul tema dell’Occidente” – afferma Surzhko-Harned “Zelenskiy sostiene di sostenere l’integrazione economica dell’Ucraina con l’Europa.  I social media sono serviti come mezzo per incubare e bruciare le immagini di queste figure populiste. In effetti, gran parte della campagna di Zelenskiy si è svolta nel cyberspazio, mentre Zelenskiy continua a essere coinvolto nei progetti comici di Kvartal 95. Deve ancora discutere formalmente Poroshenko. Nel frattempo, il resto del mondo non può che aspettare di vedere se la politica ucraina intraprenderà una nuova stagione, o se lo show di Zelenskiy sta per finire“.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore