giovedì, Agosto 6

Turchia, hacker rivela dati di 50mln di persone Il premier Davutoglu: 'Il Cyber crimine è una grave minaccia per il mondo intero'

0

E’ polemica in Turchia per il furto di dati personali di quasi 50 milioni di cittadini. La violazione risale, probabilmente, al 2009/2010 e gli hacker hanno pubblicato i dati su un sito che ha pubblicato i dossier riguardanti il Presidente Recep Tayyip Erdogan, il premier Ahmet Davutoglu e l’ex presidente Abdullah Gul. Ad indagare sulla vicenda la Procura di Ankara.

«Il Cyber crimine è una grave minaccia per il mondo intero», il commento di Davutoglu. «La protezione dei dati personali, che è affidata allo Stato, è sempre più importante. In qualità di Primo ministro, i miei dati personali sono privati e importanti così come le informazioni che riguardano qualsiasi altro cittadino turco. In conclusione, adotteremo tutte le misure necessarie per proteggere le informazioni personali».

(video tratto dal canale Youtube di Euronews)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore