martedì, Ottobre 27

Trump e la nuova Guerra Fredda con Cina e Russia Il programma sulla strategia nazionale, presentato dal presidente, riaccende le polemiche con Mosca e Pechino

0

Il programma sulla strategia nazionale, presentato da Donald Trump, riaccende le polemiche con Mosca e Pechino. Cina e Russia rappresentano una sfida «al potere, all’influenza e agli interessi americani».

Il suo discorso sembra essere lo stesso presentato durante la campagna elettorale dello scorso anno.  Russia e Cina «sono determinate a rendere le loro economie meno libere e meno oneste, a far crescere le loro forze armate, a controllare informazioni e dati per reprimere le loro società ed espandere la loro influenza, e a tentare di erodere la sicurezza e la prosperità del nostro Paese».

«Cercheremo di costruire una grande partnership con questi e altri Paesi, ma sempre in modo da proteggere il nostro interesse nazionale», ha affermato Donald Trump presentando il rapporto in 68 pagine.

Il ministero degli Esteri cinese non è stato a guardare e ha accusato Washington di «distorcere le reali intenzioni strategiche della Cina» sfoderando una mentalità «da Guerra Fredda». «E’ completamente egoistico mettere i propri interessi nazionali al disopra dell’interesse comune delle altre nazioni e della comunità internazionale. Tutto questo porterà a un autoisolamento», ha tuonato l’ambasciata cinese negli Stati Uniti. Insomma prepariamoci a un nuovo periodo di tensioni.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.