giovedì, Aprile 25

Tour de France 2019: l’appuntamento con il Giro di Francia in pillole Ecco il percorso, le tappe, le squadre, le prove, i favoriti alla vittoria e il palinsesto tv della centoseiesima edizione

0

Mancano ancora un paio di mesi al via del più prestigioso degli appuntamenti ciclistici della stagione, ma l’attesa per l’edizione 2019 del Tour de France è già fortissima. 

Quella 2019 sarà la centoseiesima edizione del celeberrimo Giro di Francia: la competizione si svolgerà come di consueto in estate, dal 6 al 28 luglio, per un totale di 21 tappe distribuite su 23 giornate (con giorni di riposo, il 16 ed il 22 luglio).

Quest’anno, il giro prende il via da Bruxelles, in Belgio (riprendendo la consuetudine ormai consolidata della tappa di partenza all’estero), per poi snodarsi lungo il tradizionale percorso della ‘Grande Boucle‘, che come un ricciolo corre attraverso tutto il territorio francese, fino a raggiungere la capitale Parigi.

In totale, il Tour de France 2019 impegnerà i corridori lungo un tragitto di 3.460 chilometri, maggiore rispetto a quello della passata stagione, ma in linea con quelli delle ultime edizioni della manifestazione ciclistica.

La tappa più lunga del Tour de France 2019 sarà quella del 12 luglio, ovvero la settima, che si snoderà per ben 230 chilometri, tra la città di Belfort ed il comune di Chalon-sur-Saone. La tappa più breve, invece, sarà la diciannovesima, che si svolgerà il 26 luglio tra il piccolo comune ai piedi delle Alpi francesi di Saint-Jean-de-Maurienne e quello di Tignes, che con i suoi 2150 metri di altezza sul livello del mare rappresenta il traguardo posto alla maggiore altitudine dell’intero Giro di Francia.

Ovviamente confermato l’immancabile traguardo finale degli Champs Elysees: l’ultima tappa del Giro di Francia 2019 si terrà tra Rambouillet e Parigi, per un totale di 127 chilometri.

Previste anche due prove a cronometro: la prima, la prova a cronometro per squadre, è in programma il 7 luglio a Bruxelles, come seconda tappa; la prova a cronometro individuale, invece, si svolgerà il 19 luglio (tredicesima tappa) a Pau.

Nonostante le diverse settimane di distanza dall’inizio ufficiale del Tour de France e l’appuntamento con il Giro d’Italia in programma dall’11 maggio al 2 giugno, tifosi e bookmaker già da tempo hanno iniziato ad elaborare pronostici sui grandi favoritiqui per le quote aggiornate. A guidare la classifica dei ciclisti più quotati per la vittoria della maglia gialla e la prima posizione nella classifica generale è il keniota naturalizzato britannico Chris Froome, già vincitore del Tour de France nel 2013 e nel 2015, nonché della Vuelta a Espana nel 2017 e del Giro d’Italia lo scorso anno.

Segue a breve distanza Geraint Thomas, altro favoritissimo per la vittoria della maglia gialla. Protagonista di un eccezionale percorso di crescita, il ciclista britannico originario di Cardiff ha conquistato proprio nella scorsa stagione la sua prima vittoria del Tour de France, sedendo in testa alla classifica generale dall’undicesima tappa fino alla conclusione del Giro.

20 le squadre partecipanti al Tour De France 2019: Ag2r La Mondiale, Astana, Bahrain Merida, Bora Hansgrohe, Ccc, Deceuninck Quick-Step, EF, Groupama Fdj, Lotto Soudal, Movistar, Mitchelton Scott, Dimension Data, Jumbo-Visma, Katusha Alpecin, Sky, Sunweb, Trek-Segafredo, Emirates, Cofidis e Wante Groupe Cobert.

In questa edizione, l’Italia sarà presente solamente con 13 corridori in tutto, una delle minori rappresentanze di sempre. Tra i connazionali grandi favoriti, naturalmente, spicca Vincenzo Nibali, vincitore, tra gli altri titoli e trofei conquistati nel corso della sua carriera, della Vuelta a Espana nel 2010, del Tour de France nel 2014 e del Giro d’Italia nel 2013 e nel 2016.

Per seguire in diretta televisiva le 21 tappe del Tour de France 2019 non occorrerà alcun abbonamento: tutte le gare del Giro saranno trasmesse in diretta su Rai Sport e Rai Tre, in chiaro e gratuitamente.

Il palinsesto proposto dalla televisione di Stato per la Grande Boucle – qui per il calendario completo –  si articola nell’appuntamento con Anteprima Tour, trasmesso a partire dalle 13:45 su Rai Sport (salvo variazioni legate all’orario di inizio della tappa), per poi proseguire con la diretta della gara su Rai 2, a partire dalle ore 15:00. Seguirà quindi il tradizionale appuntamento con il Processo alla Tappa attorno alle ore 17:15, sempre su Rai 2, mentre alle 23:30 su Rai Sport andrà in onda Tour di Sera, con la sintesi della tappa del giorno.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore