Navigazione: Xi Jinping

La Cina e quei ‘fastidiosi’ giovani marxisti Il paradosso del Partito Comunista che ostacola gli studenti marxisti, ne parliamo con l’analista della NATO Sergio Miracola
di

“Sono stati i precetti del marxismo e del maoismo a spingere gli studenti a supportare la causa dei lavoratori”, “in Cina non è facile creare gruppi o associazioni di stampo politico-sociale-culturale, in quanto potrebbero minare l’autorità e il controllo capillare che il partito ha sulla società”

Lavoro forzato: il lato oscuro della Cina Lavoro forzato, diritto dei lavoratori e sindacati: affrontiamo queste tematiche con Ivan Franceschini, Postdoctoral Fellow presso l’Australian National University
di

“Nella Cina di oggi, si possono riscontrare diverse situazioni assimilabili al lavoro forzato”, “da quando Xi Jinping è al potere le autorità cinesi hanno cercato di riaffermare il proprio controllo su ogni aspetto della vita sociale”, “non esistono sindacati indipendenti”

Cina e India: un’esercitazione tra vicini di casa Esercitazione indice di una stabilità strategica nelle relazioni di frontiera sino-indiane, o di una strategia tutta cinese? Ne parliamo con Ross Feingold, consulente politico di Tapei
di

“La stabilità con l’India permette alla Cina di ridurre il numero di militari impiegati al confine tra India e Cina, e di poterli utilizzare su altri fronti. È estremamente improbabile che la strategia possa portare a una vera amicizia tra i due Paesi”

Huawei: lo scontro sino-americano diventa globale L’arresto di Wanzhou Meng, CFO di Huawei, riacutizza la tensione tra Cina e USA, ne parliamo con l’avvocato Stefano Mele esperto di Cyber Policy
di

Global Times, notoriamente vicino al Governo cinese, definisce le misure americane ‘attività ostili’. “Si può evidenziare come quest’azione sia in realtà solo un ulteriore strumento utilizzato dagli Stati Uniti per vincere il confronto per la supremazia commerciale nel settore tecnologico contro la Cina”

1 2 3 10