Navigazione: virgiliocarrarasutour

Ragione monarchica e futuro nazionale: continuità nel rinnovamento La metafora dell’accendino: dove e perché la monarchia (costituzionale) funziona? Intervista ad Alessandro Sacchi, Presidente dell’UMI
di

Oltre ad accendere, con il ‘rientro’ in patria, la polemica sull’ubicazione delle spoglie tra gli estremi di Vicoforte e del Pantheon romano, i 70 anni decorsi dalla morte di Vittorio Emanuele III di Savoia offrono, mutando prospettiva, uno spunto per considerare l’attualità della monarchia come istituzione.

Passaggio a Est: l’Italia come hub dei flussi criminali internazionali Interessi comuni, mobilità e interconnessione nei traffici illeciti che collegano i Balcani al Caucaso. La proposta di Franco Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia. Prosegue il viaggio con Alessio Postiglione, giornalista e co-autore di ‘Sahara, deserto di mafie e jihad’.
di

Lo scorso settembre, nel porto di Gioia Tauro sono stati sequestrati 218 kg di cocaina di alta qualità. Un blitz come tanti, verrebbe da dire, che ha anticipato l ‘Operazione Mangiafuoco’, conclusa a fine novembre con l’arresto di 21 persone tra Enna e Catania.

Politica energetica e contesto africano. Focus sull’ENI Lo stato della transizione energetica italiana. ‘Presenza’ africana e responsabilità sociale di impresa. Ragioni di attualità della ‘formula Mattei’
di

Nel complesso, il conseguente calo dei prezzi avvenuto nel 2014 non sembra, tuttavia, avere inciso sull’economia mondiale. Minori investimenti e l’aumento costante della domanda avrebbero prodotto un «accorciamento del Mercato petrolifero» dalla fine del 2016.

‘Commercio per tutti’? L’Italia come attore dell’ Europa Globale Gestire la globalizzazione in ambito unitario. Una sfida per l’Italia, oltre l’approccio intergovernativo. Intervista a Luciano Monti, Docente di Politiche dell’UE alla LUISS di Roma e Condirettore Scientifico della Fondazione Bruno Visentini
di

Ripresa economica, crescita, occupazione e sviluppo sostenibile: sono gli obiettivi primari della Strategia Europa 2020, definita al termine del ciclo decennale della Strategia di Lisbona, con un’attenzione particolare alla dimensione sociale nella quale tali obiettivi dovrebbero convergere. In questo quadro strategico si colloca anche una nuova politica commerciale che coinvolge i 28 Paesi dell’ eurozona.

L’Italia e la Cooperazione territoriale europea. Una questione di ‘senso’ Riduzione delle diseguaglianze, competitività regionale, sinergie locali di respiro europeo. Intervista a Lodovico Gherardi, coordinatore dell’Autorità di Gestione del Programma ADRION e docente presso l’Università del Piemonte Orientale
di

Insieme agli investimenti a favore della crescita e dell’occupazione, la Cooperazione Territoriale Europea (CTE) è un obiettivo prioritario della Politica di Coesione: principale politica di investimento dell’Unione, essa mira, a sua volta, a ridurre le disparità economiche e sociali esistenti nella geografia del Continente.

Sicurezza ‘allargata’ nel Mediterraneo: l’Italia al centro dell’Iniziativa ‘5+5’ La cooperazione Nord-Sud con gli Stati dell'area maghrebina. Rapporti consolidati e debolezze strutturali nel tempo del ‘Nuovo Terrorismo Insurrezionale’. Prospettive per il 2018
di

Malta, Algeria, Tunisia, Libia, Marocco, Mauritania, Portogallo, Spagna, Francia, Italia: ecco i Paesi dell’ Iniziativa ‘5+5’, riuniti dal 2004 in ‘formato Difesa’, nell’intento dichiarato di aumentare lo scambio di informazioni ed esperienze e la fiducia cooperativa al servizio della Sicurezza nel Mediterraneo occidentale.