Navigazione: Venezuela

Brexit docet: la bestia è tra noi La folla indistinta aizzata da beceri politicanti è la bestia che rischia di azzannarci tutti. La separazione continua, tra il popolo vero, cioè la gente, e chi governa è sempre più ampia. Da ciò derivano ovunque rivolte popolari e populismi. Si, il popolo senza mediazioni è una brutta bestia
di

I politicanti non riescono più a gestire la situazione e ricorrono al ‘popolo’, alla folla indistinta. In Italia assistiamo esattamente a questo. Il nuovo ‘ghe pensi mi’ convoca piazze sterminate per dire alla gente di rovesciare il Governo, di urlare, di protestare, di odiare

America Latina nella morsa del ‘nuevo Plan Cóndor’ Intervista esclusiva a Kintto Lucas, esponente dell’‘autentica sinistra sudamericana’, sul progressismo latinoamericano morto, sepolto (o forse no) dal ‘nuevo Plan Cóndor’, con la speranza che il buio lasci presto il posto ad una ‘nueva alba’
di

“Gli Stati Uniti stanno tornando con molta forza in America Latina”, “la sinistra ed il socialismo in America Latina non esistono più…ma non è che la destra se la passi meglio, oggi rappresentata da oligarchie che hanno perso la loro identità guidate solo dall’interesse personale”

Opec a rischio di morte? Il petrolio è di chi lo ha, non di chi lo gestisce! L’Opec come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi a rischio di morte, o forse la sua morte è già stata sancita con l’affermazione di OpecPlus. Ne parliamo con Michele Marsiglia, Presidente di FederPetroli
di

“Chi meglio riuscirà a gestire gli accordi commerciali One to One farà profitto”, “Se l’Opec chiude i battenti oggi, i produttori di champagne anche in Medio Oriente avrebbero un aumento di fatturato. Ogni Paese Membro sarà libero di gestire le proprie politiche petrolifere, tradotto in dollari sono cifre difficili da pronunciare e stabilire”.

1 2 3 20