Navigazione: unione europea

Recovery Fund: ‘condizioni dure’, e c’è il perché Un quadro politico melmoso e incerto, infido e disseminato da una quantità di trabocchetti, assommato al vizio italiano del promettere ma non fare, fanno si che i ‘frugali’ ci dicano papale papale che non si fidano degli italiani
di

Servono e ci richiedono riforme concrete, non generiche promesse. Riforme strutturali, che riguardino l’istruzione, la ricerca, i trasporti, le infrastrutture, le comunicazioni, la giustizia

Burundi: mistero sullo stato di salute del Primo Ministro Bunyoni Cinque giorni di rumors sul primo Ministro, Alain-Guillaume Bunyoni: gravemente malato, addirittura in fin di vita, forse avvelenato, ora forse in ripresa. Il tutto in una situazione di coronavirus galoppante e pericolosa nascente dualità tra Bunyoni e il Presidente Ndayishimiye
di

Il cambiamento repentino sulla pandemia da Covid-19, negata fino a poche settimane fa, sarebbe stato consigliato dagli ‘esperti’ di FranceAfrique e dalla lobby cattolica europea, con l’obiettivo di recuperare le relazioni e i soldi di USA e UE

Fregare Rutte e Merkel Merkel fa l’interesse della Germania, e, in via mediata, degli altri Stati, ma in via mediata. Rutte ne è la mosca cocchiera con la sua affermazione secondo cui «l’ Italia deve imparare a cavarsela da sola». L’interesse dell’Italia, allora, è fregarli
di

Fregarli così: rimettendoci in piedi sul serio, ripulendo lo Stato e ripartendo in autonomia. Per farlo, abbiamo bisogno subito di molti soldi da spendere bene, per rifare il fisco e razionalizzare l’amministrazione

1 2 3 29