Navigazione: ttip

Addio Ceta? L’Italia non ci sta: parola di Centinaio Centinaio: l'Italia non ratificherà il Ceta. L’intervista ad Elena Mazzoni di Stop TTIP-Italia
di

Questo è un accordo che deve passare per i parlamenti nazionali, è un accordo misto, non semplicemente commerciale, poiché se fosse solo una questione di tariffe non servirebbe un bilaterale tra noi ed il Canada, visto il regime di WTO. In altre parole, per le tariffe e per i dazi rimale il WTO, mentre, per questi accordi occorre passare per tutti i parlamenti nazionali anche nel Regno Unito. Basta un singolo Paese per bloccarlo. Ci auguriamo di essere quel Paese. Perché da un punto di vista dell’agroalimentare e dell’ambiente saremmo penalizzati maggiormente.

Relazioni Ue-Russia: tra ambizioni e velleità L’intervista a Francesco Randazzo, docente di Storia delle relazioni internazionali all’Università di Perugia e Marco Baldassari, docente di Storia delle istituzioni politiche europee all'Università di Parma
di

Il caso Skripal, le sanzioni commerciali e il correlato inasprimento dei rapporti sono elementi su cui porre la lente di ingrandimento, per via dei possibili effetti sull’Europa e sui principali Stati membri, delle conseguenti ripercussioni sia economiche che politiche

Geopolitica a 5 Stelle: tra sovranità, disarmo e nuove alleanze Nello scenario globale, il ritorno della cooperazione solidale tra Stati parte ‘dal basso’. Con o senza Unione Europea, il Movimento chiede una politica volta al rilancio finanziario, al disarmo nucleare e al welfare (anche per i nostri soldati)
di

Un ‘programma per l’Italia scritto dagli italian’ e ‘votato online dai cittadini’: così il Movimento 5 Stelle definisce la sua offerta politica, puntando su modalità collaudate fin dalle origini. Vediamo cosa si dice in ambito politica estera

È morto il Ttip, evviva il Ceta
di

‘Mi sembra che con il nuovo presidente USA si vada verso l’accantonamento definitivo di tali accordi. Ci si può aspettare che, come contropartita, i Paesi europei adottino come contropartita misure restrittive nei confronti delle banche americane’