Navigazione: sovranisti

Elkann, Salvini, giornali e sovranisti: incubo di un giorno di principio inverno La Cir dei De Benedetti vende il 43,7% di Gedi alla Exor degli Agnelli: perché ora? Ora, nel mezzo dello scontro tra la destra ‘a-democratica’ all’attacco dell’Europa e la sinistra alla ricerca di se stessa e sempre in difesa. Qualche domanda al limite dell’assurdo giusto per provare a venirne a capo
di

L’Europa se assomiglia ad uno Stato rischia di diventare la palla al piede ultima ai grandi progetti industriali di una enorme multinazionale come l’ex gruppo FIAT, liberatosi dell’Italia, scalcinante verso gli USA, sempre più al di sopra degli Stati

Salvini: il popolo, il Parlamento, … noi sovranisti siamo per il ‘me ne frego’ L’‘idea’ di rispetto della Costituzione e del popolo che ha Salvini e sottigliezze (si fa per dire) di sensibilità democratica e costituzionale
di

Il Parlamento è l’unico organo che rappresenta e interpreta ‘istituzionalmente’ il popolo: la famosa sovranità di cui costoro parlano sempre, e che «appartiene al popolo», espresso nel Parlamento, ma i sovranisti del Parlamento se ne fregano

Europa: ora rilancio serio e ‘avanzato’, meno contabilità, più politica unitaria e di coesione Stoppati i sovranisti, ora si deve lavorare a una unione forte, unita e decisa: magari una Europa più ‘piccola’. E possono rilanciarla solo i Paesi realmente e culturalmente fondatori e anima dell’Europa: Italia, Francia e Germania, con un po’ di Spagna e Grecia
di

Se la Germania smette di pensare al revanscismo e collabora, se la Francia smette di fare il primo della classe senza soldi in tasca, e se l’Italia sarà leale e collaborativa e ricca di idee e cultura: se tutti, insomma, rinunceranno al proprio particolare a vantaggio dell’interesse generale