Navigazione: scafisti

Libia, l’immigrazione nel tritacarne della guerra per gli idrocarburi
di

Il Governo ha annunciato che saranno stanziati fondi per la cooperazione tesi a creare le condizioni di sviluppo in loco per diminuire l’esodo, fondi che finanzieranno non progetti di cooperazione non nei Paesi origine dell’immigrazione africana in Italia (Nigeria, Senegal, Ghana), ma in Libia… nelle zone dove ci sono i giacimenti petroliferi ancora controllati da ENI

Migranti e accuse alle Ong: la distrazione che conviene all’Ue
di

la campagna denigratoria causa un più grave ed ulteriore peggioramento dell’emergenza. Il fatto che l’attenzione dei media e delle autorità sia stata spostata ‘volontariamente’ sulle presunte scorrettezze delle Ong, allontana dal vero problema: l’inadeguatezza di una strategia politica che riesca ad affrontare seriamente il problema, causa reale del picco di morti.