Navigazione: sanzioni

Venezuela: dissento da Mattarella Signor Presidente, l’uso della forza è un crimine di diritto internazionale, e il rischio è che il Suo discorso venga inteso come una accettazione all’uso della forza militare piuttosto che economica
di

Del tutto insensato è il ‘riconoscimento di Guaidò’. Può darsi benissimo che la situazione del Venezuela vada cambiata e che il suo Governo sia inadatto. Ma esistono procedure precise per farlo, e tra di esse non sono comprese né l’uso della Forza armata, né il ricatto economico delle sanzioni

Ucraina, la guerra continua e forse si inasprisce Cinque anni dopo la ‘rivoluzione di Maidan’ il braccio di ferro tra Kiev e Mosca non accenna ad esaurirsi, né a diventare meno pericoloso per tutti, con una Europa che temporeggia e un Trump indecifrabile
di

Lo scontro nel Mare di Azov rientra nella logica della pressione l’uno sull’altro, logica pericolosa in quanto congela un conflitto penalizzante per tutti, e potrebbe provocarne prima o poi uno diverso e ben più devastante

Stati Uniti e sanzioni: uno strapotere destinato al declino? La spregiudicatezza statunitense suscita crescente malumori e reazioni
di

Non è strano che uno Stato eserciti un’attività di controllo sulle imprese straniere operanti nel proprio territorio o decida di non avere relazioni economiche con altri Paesi per ragioni politiche, ma la situazione cambia radicalmente in presenza di una nazione che svolge attività di sorveglianza anche su imprese estere