Navigazione: PD

Sardine, Mattia Santori, usate il sardinese, non il politichese! Santori sta eccedendo, lui e i suoi ‘co’ o ‘sotto’ capi. Non che dica delle cose sbagliate, ma sono troppe e sempre più in politichese. Se usi il politichese ti rispondono in politichese e ti fregano
di

Non siete voi che ‘siete’ il popolo? E il popolo guarda a domani, vuole cambiare la propria situazione domani, non lamentarsi, urlare, odiare, quello è leghismo e grillismo, è politichese

Signor Zingaretti, è la politica che serve, non i nomi nuovi Di ‘visioni’ non se ne vedo, ma se ci fossero, tutte ste belle cose (posto che ci siano e siano belle, ma aspettiamo che ce le diciate) chi le fa? L’attuale ‘personale politico’ del PD?
di

Scelga una stanza nel ‘loft creato da Veltroni’ e ci metta dentro tutta quella gente ‘usata’ del PD, sulla porta ci scriva ‘brain trust’, e mentre loro ‘pensano’, lei scelga persone nuove, giovani, capaci e … idealiste, capaci di spendersi per una idea, che non sia la poltrona, ma un interesse generale, vero

Dal Mes alla prescrizione: provocazioni VS competenza Litigiosità e provocazioni di coloro che vogliono ‘mettere bandierine’, stellini e italoviventi che devono dimostrare di esistere, con il PD che comincia a non poterne più e con Gualtieri che sfodera la competenza che nel silenzio vince
di

Certo la necessità di dimostrare di esistere di gente senza arte né parte, ma i limiti sono superati, non si capisce più quale sia il senso di questa assurda litigiosità in un Governo che è nato per disperazione e deve continuare a stare in piedi per disperazione

Cosa aspetta Zingaretti a svelare il bluff di Di Maio? Cosa aspetta a raccogliere la sfida? Annunci, Zingaretti, un’operazione di chiarimento, fino al punto di lasciare che possano decidere i cittadini
di

Le sardine c’è da augurarsi che sappiano essere all’altezza della sfida. Cosa saranno e potranno essere nessuno lo può dire. Vediamo, però, cosa sono e cosa rigettano: contenuto e insieme metodo, forma e sostanza. Forse, chissà, può pur essere che…

Un Paese nelle mani di due poveracci e una Bestia Giggino e Matteuccio, con Grillo che fa la politica estera che non fa Giggino, Matteuccio pensa alla villa, la Bestia e i suoi accoliti impegnati a provare demolire le sardine
di

Ma la maggioranza non-silenziosa (leggasi sardine), c’è, è lì, attende politica. Sono maggioranza, vera, per niente liquida, sono tutti quegli italiani che non rispondono ai sondaggi e non vanno più a votare, più una parte consistente dei votanti a sinistra

1 2 3 21