Navigazione: Partito Democratico

Dopo l’Umbria, Zingaretti o si dimette o punta i piedi con M5S Ora ha lui la possibilità di ‘ricattare’ gli altri, perché in caso di elezioni a breve Renzi è finito, e Giggino quasi, Zingaretti no. Ma il tempo è poco e occorre un progetto, e occorre che parli con Grillo, l’unico che può fare intendere ragione agli stellini
di

Zingaretti deve partire dalla lotta all’evasione, l’uso della moneta elettronica e riduzione del contante, da lì passa la credibilità del Governo nei confronti della gente, che avrebbe sicuramente preferito uno schock, se si fosse mostrato che il Governo fa quello che dice

Zingaretti: l’‘usato sicuro’ vuole cambiare tutto, ‘Renzi, bye bye’ Il nuovo Segretario PD può riuscire nella ‘mission impossible’ di recuperare ossigeno a un Partito Democratico su cui, fino a qualche mese fa, nessuno avrebbe scommesso
di

Feroce critica e dissociazione di quello che fino a ieri era la realtà del PD, un partito dove si era “perso di vista la quotidianità della vita» Per ora, tutti o quasi in soccorso al vincitore almeno fino alle europee

Lega, M5S, PD: la democrazia in ostaggio I piani di Salvini: prima le europee poi Palazzo Chigi; M5S mostrano i loro limiti, il loro dilettantismo; PD dilaniato e impaurito, all’angolo, non ha la minima idea di Paese e di Europa
di

Si guardi alla Francia per capire il rischio che corre l’Italia: il baratro che si apre quando spariscono partiti politici e corpi intermedi che svolgono una essenziale funzione di ‘mediazione’ tra centri decisionali, istituzioni, popolo e società