Navigazione: olp

Dossier Palestina: tra efficacia simbolica ed emergenza diplomatica La cooperazione italiana nei due Paesi, il senso del 'riconoscimento' e i nuovi auspici di una pace ritrovata
di

‘Il nostro rimane un approccio orientato alla ‘soluzione 2 Stati’’, ha detto Alfano. Ma il rapporto di equidistanza dell’Italia, attore mediterraneo, con Palestina e Israele appare l’esito di una sorta di equilibrismo diplomatico che, per certi versi, esisteva anche negli anni della Guerra Fredda

Cina in Medio Oriente: un nuovo protagonista?
di

L’interessamento di Pechino per una risoluzione del conflitto israelo-palestinese ci dice molto sulla volontà cinese di entrare a pieno titolo e con peso sempre maggiore in un teatro che, fino ad ora, l’aveva visto sempre nel ruolo di attore comprimario

Hamas ‘modera’ la sua costituzione
di

«Il movimento di Hamas, come le sue controparti in Giordania, conosce l’importanza di porre una certa distanza politica tra lui e chi è dichiarato una minaccia terroristica nelle capitali come Il Cairo e Riyadh».