Navigazione: Najib Razak

La Malaysia, Goldman Sachs e lo scandalo dei fondi illeciti Due funzionari della banca d’investimenti USA denunciati, nello scandalo l’ex Primo Ministro malese Razak ma ora la vicenda si espande a macchia d’olio in tutto il mondo. Si corre ai ripari per evitare il contagio
di

La Malaysia ha denunciato Goldman Sachs circa il mancato controllo sul fondo denominato 1MDB relativo a fondi statali stornati illecitamente nel periodo in cui era primo ministro malese Najib Razak.

Malaysia: lo scandalo si abbatte sull’ex Premier Najib Razak Sconfitto all’ultima tornata elettorale, ora una Commissione governativa indaga su di lui e sulle enormi ricchezze in gioielli preziosi ed altro rinvenuti in casa e sui conti correnti. L’ira popolare e lo scandalo di fondi statali stornati a proprio favore
di

Inquirenti USA e malesi hanno scoperto in casa sua beni e preziosi per un controvalore di almeno 27.6 milioni di Dollari USA senza contare quel che si sta via via rintracciando sui suoi conti correnti personali. Tutto deriverebbe da fondi statali siglati 1MDB a favore di propri interessi personali

La Malaysia al voto: Mahatir Mohamad ha vinto E’ stata definita “la Madre di tutte le votazioni”: socialdemocratici ed islamisti hanno sperato nel cambiamento dopo la presa del potere dei conservatori dell’UMNO nel 1957
di

Sconfitto, forse per i recenti scandali, il Primo Ministro in carica Najib Razak. L’opposizione ha vinto la maggioranza in Parlamento ponendo così fine a 60 anni di potere ininterrotto del partito Malay, una scena politica cristallizzata dalla proclamazione dell’Indipendenza, cioè praticamente dal 1957. 

Malesia, sarà Razak contro tutti I candidati saranno nominati il 28 aprile, cosa che farà sì che la campagna elettorale duri solo 11 giorni. Negli ultimi mesi il governo ha applicato un giro di vite contro il dissenso
di

Il premier invischiato nello scandalo di corruzione legato al fondo sovrano 1MDB, sul cui conto bancario è stata trovata una cifra di 700 milioni di dollari che lui sostiene sia stata donata dall’Arabia Saudita. E l’opposizione spera