Navigazione: migrazioni

Ministro Salvini: si tappi la bocca e rispetti il diritto e la Costituzione Le sentenze del Tribunale di Bologna e di Firenze a proposito del rifiuto, da parte dei rispettivi Comuni, di concedere la residenza a dei richiedenti asilo, sono state doverose, ecco perché
di

La legge è solo una parte del diritto. Una legge, cioè, va letta insieme a tutte le altre leggi, precedenti e successive, di pari e di più alto grado, cioè va ‘interpretata’, cosa che manda in bestia Salvini & co., ma che è dovuta da parte del giudice

Kenya e Uganda: i due pesi massimi EAC trascinano il blocco Una politica tesa a trasformare l’Africa in un potente blocco economico e politico e progressiva sostituzione dell’appartenenza etnica o nazionale con l’appartenenza al blocco economico
di

I Presidenti, Uhuru Kenyatta e Yoweri Kaguta Museveni, l’amore scoppiato tra i due entra nelle dinamiche intrinseche della East African Community, che ambisce creare un progetto di integrazione regionale migliore di quello dell’Unione Europea

Migrazioni agli estremi del Pacifico: USA e Australia verso lo stesso modello? Trump invia 5.200 soldati alla frontiera col Messico e vuole creare tendopoli, mentre l’Australia confina i migranti a Nauru, dove le condizioni di vita sono pessime
di

La politica ‘No Way’ australiana ha confinato i migranti nelle isole del Pacifico, dove casi di depressione e suicidi sono all’ordine del giorno. Con le recenti dichiarazioni di Trump c’è il rischio di riprodurre tale modello al confine con il Messico

Vertice Unione Africana: il giorno dopo La collaborazione è la via maestra, tanto con l’UE, quanto con il resto del mondo. Il parere dei docenti Umberto Triulzi, Valeria Saggiomo e del ricercatore Bernardo Venturi
di

‘Soltanto una piccola parte dell’Europa istituzionale e delle istituzioni nazionali sono in grado di capire i problemi dell’Africa’. ‘Per combattere la corruzione serve un diffuso cambiamento di mentalità che può avvenire attraverso stimoli dall’alto’. ‘Basta alzare muri per arginare i problemi: bisogna cominciare ad elaborare politiche di cooperazione’

Alle radici del welfare: demografia nazionale, migrazioni e politiche dello sviluppo Intervista a Pier Giorgio Ardeni, Ordinario di Economia politica e dello Sviluppo dell’Università di Bologna
di

Fattori di spinta e attrazione che coinvolgono Paesi ricchi e PVS sono legati alla ‘salute’ delle società coinvolte, tra resistenze all’integrazione, cittadinanza, domanda di lavoro e età della popolazione. L’italia, tra prospettive di welfare e cooperazione allo sviluppo