Navigazione: memoria

A Firenze il memoriale di Auschwitz Il percorso artistico nella storia delle Deportazioni e dello sterminio, prodotto dell’impegno civile di istituzioni e cittadini, raccoglie il monito di Primo Levi affinché il “frutto orrendo dell’odio non dia nuovi semi“
di

«Un Memorial del genere mancava in Italia, ed è importante non solo per gli aspetti emotivi che ci fa vivere, ma per il fatto che racconta ciò che è accaduto, come è accaduto, anche con il consenso della popolazione».

Quel progressismo omeopatico che accarezza gli istinti L'inerzia risucchia il progressismo italiano verso un punto preciso che si chiama neutralità: è l’attuale orientamento dell’area progressista
di

Se non facciamo costantemente memoria, la storia si impasta in un grumo indistinto di avvenimenti, tutti dello stesso sapore, la via più diretta per arrivare alla neutralità, paralizzando l’elettore, che si chiederà perché dovrebbe impegnarsi a scegliere la sinistra piuttosto che la destra

Memoria contro Nulla
di

Ieri mi è toccato in sorte di leggere la sentenza seguente: «Kubrick è inguardabile!» Stanly Kubrick. Il cretino che gli faceva da spalla, ha convenuto. Allora…