Navigazione: Medio-Oriente

Raqqa e il futuro dell’area mediorientale Cosa accadrà in Medio Oriente dopo la caduta di Raqqa? Ne parliamo con il professor Massimo Campanini
di

‘Daesh è stato un fenomeno totalmente diverso da al-Qaeda ma, anche ammettendo che fosse un fenomeno consecutivo rispetto ad al-Qaeda, le cause che hanno provocato, ancora prima dell’emergere di al-Qaeda, l’emergere delle formazioni di lotta armata degli anni ’70, ’80 e ’90 del secolo scorso, sono ancora tutte sul terreno’

Raqqa: fine dello Stato Islamico, ritorno all’Islamic State of Iraq and the Levant La presa della ora ex capitale della Siria dello Stato Islamico segna la fine dello ‘Stato’, ma la sua ideologia potrebbe destabilizzare la regione per molti anni a venire
di

La dichiarazione di istituzione del Califfato è un colpo mortale all’accordo Sykes-Picot, ha tentato di incidere sulla storia del Medio Oriente e riscrivere la mappa del Medio Oriente, e con questa riscrittura faremo i conti per molti anni

Spagna: l’attentato che cambia le carte in tavola
di

C’è una guerra che l’Islam ha scatenato al suo interno nei confronti della quale noi siamo delle ‘vittime collaterali’; è in atto un ‘Terza Guerra Mondiale a capitoli’ che si sta combattendo soprattutto sul piano economico e che non permette di fare chiarezza sul piano del conflitto

La guerra fredda del Medio Oriente
di

Rami Khouri: ‘L’enfasi esagerata che viene posta sulla religione e l’islam impedisce una discussione sulle cause del malcontento e del peggioramento del tenore di vita’. Quel quadrante è molto più complesso di quanto si possa credere (e sapere)

Cina in Medio Oriente: un nuovo protagonista?
di

L’interessamento di Pechino per una risoluzione del conflitto israelo-palestinese ci dice molto sulla volontà cinese di entrare a pieno titolo e con peso sempre maggiore in un teatro che, fino ad ora, l’aveva visto sempre nel ruolo di attore comprimario

Medio Oriente: l’Iran ostacola gli USA
di

Morris Mottale spiega la situazione dell’Iran a poche settimane dalle elezioni presidenziali. Il 19 maggio sapremo chi sarà il nuovo presidente iraniano, per adesso rimangono solo molti dubbi in merito ai futuri candidati: Ahmadinejad si è proposto al Consiglio dei Guardiani.