Navigazione: Martin Fayulu

Kisangani: in Congo ritornano i fantasmi della Guerra dei sei giorni A distanza di 19 anni dalla battaglia, Kisangani è una città fantasma. Nessuno l’ha ricostruita. Ora il Collectif des Victimes de Kisangani chiede risarcimento e fa causa a Congo e Uganda
di

La battaglia di Kisangani distrusse l’alleanza politica, economica e militare tra Uganda e Rwanda, dando il via ad una escalation di rivalità di interessi non solo sulle risorse congolese, ma sull’egemonia regionale dell’Africa Orientale

Congo, l’ex vescovo di Kinshasa rivela i veri risultati delle elezioni “Martin Fayulu ha vinto le elezioni. È lui il vero vincitore. Questo è il problema”, ha detto il Vescovo Monsengwo, rivelando che i dati sugli spogli delle urne in possesso della CENCO sono stati confrontati con quelli a disposizione del partito di Tshisekedi, decretato invece vincitore
di

Le dichiarazioni fatte da Monsignor Monsengwo sono a titolo personale, ma non ci sono state prese di distanza da parte della Chiesa Cattolica, mettendo così in crisi la legittimità presidenziale di Tshisekedi che già era evidente non esserci

Congo: Martin Fayulu ha le carte in regola per accedere al potere, ma ci riuscirà? Ha vinto le elezioni, è un capace manager, gode di potenti amicizie straniere, oltre a quelle di Bemba e Katumbi che possiedono eserciti privati, ma ora tutto o quasi dipende da USA, UE, Unione Africana
di

La sua intenzione di modificare il Codice delle Miniere potrebbe aver attirato antipatie presso le multinazionali occidentali coinvolte nell’affare del mercato parallelo delle risorse naturali congolesi guidato da Kabila