Navigazione: magistrati

Ergastolo ostativo: quando anche i Magistrati dimenticano la Costituzione Sorprende che due Magistrati per di più membri del CSM, Nino Di Matteo e Sebastiano Ardita, si schierino contro una sentenza della Corte Costituzionale, invitando cioè il legislatore o il Governo ad aggirarla
di

Che quel regime ostativo sia una bruttura giuridica e anticostituzionale (principio di uguaglianza, principio di ‘umanità’ della pena, ecc.) è evidente e la Corte Costituzionale lo ha ribadito: le sentenze si applicano, punto.

Da Borrelli e la Costituzione, alla giustizia ai tempi di Cantone e Bonafede Raffaele Cantone lascia l’ANAC non con la discrezione e la compostezza di Borrelli, ma con una verbosa, allusiva e criptica dichiarazione di un «cambiamento di approccio culturale». Torna fare il Magistrato, con queste premesse, e la Costituzione?
di

La proposta di riforma della Giustizia del Ministro Alfonso Bonafede con elezione seguita da sorteggio dei membri CSM e indicazione delle priorità dell’azione penale, sarebbe come stracciare in piazza la Costituzione

Magistratura nel lordume, democrazia in pericolo La Magistratura non è più un baluardo e una garanzia per nessuno. La democrazia ha perso uno, forse l’ultimo, dei suoi pilastri fondamentali, e quindi mai come oggi è in pericolo
di

Quello che è accaduto è di una gravità inaudita, perché rivela e mette in luce la debolezza della Magistratura, la sua permeabilità al malaffare e quindi la sua ricattabilità e anche la sua mancanza di difese di fronte al subdolo odore del denaro o del potere