Navigazione: Khalifa Haftar

Tribù e pozzi petroliferi, questa è la vera Libia Le tribù sono il tessuto sociale della Libia, per anni garantito un proliferarsi del Paese nordafricano, hanno protetto l’interesse primo del Paese: la ricchezza energetica. A Berlino non sono state chiamate …. E infatti la guerra continua
di

La Comunità Internazionale continua a snobbare, e ci sarà un perché, il vero tessuto sociale della Libia, mantenendo e investendo su una maggiore influenza esterna di Paesi terzi, proprio quello che la Libia non vuole

Soldato italiano a Erbil, chiediti che cavolo ci stai a fare lì Mentre i nostri ragazzi stanno lì, e non solo lì, mentre le nostre portaerei e fregate stanno nei porti a fare ruggine, a Roma che si fa, chi decide, cosa decide, perché? O ci siamo sul serio o ‘leviamo mano’
di

Intanto Metternich-Di Maio e pochette-Conte volano di qua e di là, incontrano ‘nemici’ senza avvisare gli ‘amici’ e, soprattutto, scrivono cazzate e ne dicono di peggio

Libia: Haftar cresce, e anche la Russia Nelle ultime sei settimane, circa 200 mercenari, tra cui diversi cecchini, sono arrivati in Libia per combattere a fianco di Khalifa Haftar. Altri potrebbero arrivare nelle prossime settimane. E’ una svolta, e ora il Cremlino sarà imprescindibile
di

La Russia, dopo 4 anni, sta iniziando uscire da dietro le quinte in Libia, si palesa, e ciò rientra in una precisa strategia del Cremlino per affermare la sua presenza in Medio Oriente e in Africa

Libia, petrolio e Saif Al-Islam Gheddafi, lui è la nuova era mediorientale Con Michele Marsiglia, Presidente di FederPetroli Italia, proviamo a capire il messaggio contenuto nell’endorsement di Haftar in favore del figlio del rais, ma anche gli equilibrii che si stanno riorganizzando in Libia
di

Haftar in questo momento è diplomatico,Questo ragazzo, che spero di poter incontrare quanto prima, sa come funziona la Libia e le Autorità politiche ed economiche di Governo. Sto attendendo un via per partire per Tripoli, dove aziende italiane e maltesi si confronteranno per decidere i prossimi investimenti in Libia

Carne da macello mercenaria e società di lobby nella guerra in Libia 1.000 membri della famigerata Rapid Support Forces (RSF) del Sudan sono arrivati nella Libia orientale, unendosi ai ranghi dell'Esercito Libico Nazionale (LNA) di Khalifa Haftar, a protezione delle installazioni petrolifere
di

Le società di lobby, in prima linea la canadese Dickens e Madson, dietro questo invio di truppe mercenarie, Dagolo, vice capo del giunta militare sudanese, detto ‘Hemeti’, dietro la trattativa

1 2 3 5