lunedì, Ottobre 14

Navigazione: Francia

Papa Francesco in Egitto: ‘Costruttori di pace, non di armi’
di

Bergoglio: ‘Educare all’apertura rispettosa e al dialogo sincero con l’altro, riconoscendone i diritti e le libertà fondamentali, specialmente quella religiosa, costituisce la via migliore per edificare insieme il futuro’. L’Ue si prepara a discutere di un’adesione post-Brexit per un’Irlanda unita

Francia: tutti (o quasi) per Macron
di

Francia: al primo turno in vantaggio Macron, ma Le Pen spaventa ancora l’Europa; Del Grande, liberato dal Governo turco, rientra in Italia; Corea del Nord sempre più isolata; Mogherini a colloquio con Lavrov per migliorare i rapporti tra Russia ed UE

Chi è Macron? il (forse) Presidente senza partito
di

Macron dovrà lavorare sul doppio binario: da una parte vincere il 7 maggio, dall’altra riuscire a trasformare En Marche in un partito capace di portare a casa il maggior numero di seggi possibile alle elezioni legislative di giugno

Francia, Macron en marche verso l’Eliseo
di

L’Europa tira un sospiro di sollievo e punta su Macron, attorno a lui si sta formando un fronte per bloccare Le Pen, i candidati che sono rimasti fuori, ad esclusione di Melenchon, si sono schierati con il giovane indipendente centrista, che però è privo di un partito alle spalle

Francia 2017: programmi a confronto
di

Il voto si inserisce in un momento di crisi generalizzata che colpisce sia la Francia che l’Unione Europea: per la prima volta, sembra definitivamente rotto il tradizionale bipolarismo che aveva caratterizzato la politica della V Repubblica

Presidenziali Francia, i profili dei candidati
di

L’ascesa di Marine dopo l’allontanamento del padre dal Front National, la grande carriera di Francois rovinata negli ultimi mesi dallo scandalo che ha coinvolto la moglie, la crescita ‘bloccata’ di Benoît, la svolta centrista di Emmanuel e il socialista deluso Jean-Luc

Congo, rinnovo mandato MONUSCO. Vince la linea Trump.
di

L’esito del voto presso il Consiglio di Sicurezza (risoluzione n. 2348) ha visto trionfare la linea americana del Presidente Donald Trump. Il mandato alla MONUSCO è stato rinnovato fino al 31 marzo 2018 ma sono stati imposti pesanti tagli finanziari che obbligano ad una sostanziale riduzione degli effettivi militari.