Navigazione: FernandoHaddad

Elezioni in Brasile: previsioni e scintille Manca ormai pochissimo al voto in Brasile. Quali sono gli scenari che si prospettano? Ne parliamo con Gustavo Ribeiro
di

“Indipendentemente da ciò che accadrà, il Brasile uscirà da queste elezioni come un Paese frammentato (come lo è già da alcuni anni)”. “Quasi la metà dell’elettorato metterà in dubbio la legittimità del sistema di voto del Brasile. Bolsonaro ha già messo in discussione la sicurezza del sistema, e i sostenitori del Partito dei lavoratori dicono che ‘un’elezione senza Lula è una frode’.

Brazil: no doubt. Bolsonaro is the one to beat Bolsonaro? He's the alternative to parties that have not defeated the PT. The word to Andre Pagliarini
di

“The great strength of Bolsonaro is a valid alternative for all those who believe that the traditional conservative parties have not been able to defeat the PT.The political leaders have almost always neglected policies to improve long-term inequalities in favor of tough short-term measures against marginalized groups Bolsonaro is not innovating when it offers easy and brutal solutions to the problems of the nation, it is the violent response to a perceived loss of status”.

Brasile: nessun dubbio. E’ Bolsonaro quello da battere Bolsonaro? E’ lui l'alternativa ai partiti che non hanno sconfitto il PT. La parola ad Andre Pagliarini
di

“La grande forza di Bolsonaro? Rappresenta una valida alternativa per tutti coloro che credono che i tradizionali partiti conservatori non siano stati in grado di sconfiggere il PT. I leader politici hanno quasi sempre trascurato le politiche per migliorare le disuguaglianze a lungo termine a favore di dure misure a breve termine contro i gruppi emarginati. Bolsonaro non sta innovando quando offre soluzioni facili e brutali ai problemi della Nazione. E’ la risposta violenta a una perdita percepita di status”.