Navigazione: Fayez al-Sarraj

Libia, massacro in un centro di immigrati: Haftar nuovamente sotto accusa Il generale nuovamente nell’occhio del ciclone degli attacchi in violazione dei diritti umani. Quasi esattamente le accuse mosse contro il generale dal Clingendael Institute nel rapporto, documento che lo accusava di essere coinvolto nella tratta dei migranti
di

Giornalisti e fotoreporter della ‘AFP’ accorsi sul luogo della strage raccontano di una scena indescrivibile e orrenda. Gli edifici del centro sono stati ridotti ad un cumulo di macerie, sotto le quali giacevano decine e decine di corpi, sangue, frammenti di tessuto celebrale, viscere, sangue e abiti.

Libia: civili e migranti intrappolati tra Haftar, al-Sarraj e gli eserciti stranieri 45.200 sfollati, 376 morti civili, 1.822 feriti, 3.340 migranti intrappolati in centri di detenzione nelle aree degli scontri; servizi segreti, forze speciali, eserciti di Italia, Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Paesi del Golfo: uno dei volti della guerra per procura che si sta combattendo nel Paese
di

Mentre tutti i riflettori sono puntati su chi vincerà la battaglia finale per il controllo della Libia , la sorte dei civili e dei migranti passa in secondo piano rispetto alla rischio che corrono le attività petrolifere e le infrastrutture energetiche

Libia: conferenza di Palermo, rischio photo shooting? Quali la posta in gioco e gli esiti possibili? Intervista ad Arturo Varvelli, co-direttore del dipartimento di ricerca su Medio Oriente e Nord Africa dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI)
di

Se veramente si rivuole fare una conferenza per la Libia e con le forze in campo in Libia bisogna coinvolgere pienamente tutti gli attori che rivestono un ruolo influente, in primo luogo Haftar e Al Sarraj. Allo stato attuale non vi sono le premesse perché questa conferenza possa essere risolutiva in alcun modo.