Navigazione: estero

Italiani all’ estero al voto, ma serve riforma E' possibile una riforma della Legge Tremaglia? Ne parliamo con Guido Tintori
di

La Farnesina per affrontare al meglio il compito ha messo in campo misure innovative: sono stati rafforzati, anche con penali importanti, i contratti con le tipografie e le aziende postali locali. Nel 70% dei Paesi verrà applicato un codice a barre sulla busta esterna spedita agli elettori, in modo da avere la tracciabilità dei plichi e il dato immediato delle buste che torneranno indietro per mancato recapito.  

La diplomazia nella complessità del mondo liquido Parliamo di diplomazia con Giampiero Massolo, Presidente del Comitato Scientifico del Festival, nonché, già Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri
di

Non esiste più lo spazio, non esiste più il tempo e tutto si verifica contemporaneamente in ogni luogo. In tutti questi c’è bisogno di qualcuno che veda la complessità dei fenomeni e che riesca anche a farne la sintesi, che riesca a mettere in comunicazione e a fare da tramite, ad unire i puntini.

Rosatellum all’estero: il solito paradosso italiano L’emendamento che introduce la candidabilità dei residenti in Italia all’estero secondo il giornalista Luca Marfé e l’ex Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri Franco Danieli
di

“Resta infine l’errore di fondo, rilevato da illustri esponenti bipartisan della nostra democrazia, di aver blindato tutto questo attraverso il meccanismo della fiducia. La sensazione è che la politica in Italia si stia intestardendo nel rifuggire dal giudizio degli elettori che, di punto in bianco, nel silenzio delle urne, potrebbero dare vita ad una sorpresa destinata a rimanere impressa nella storia del nostro Paese”