Navigazione: Dibba

Da Di Maio a Di Battista: belli di papà Padri che svelano l’ipocrisia dei figli. Padri che gli tocca di toccare la merda; Figli che non ne sanno mai niente, vivono sulle nuvole, hanno vissuto e vivono nella bambagia con i soldini di papà
di

A casa di papà hanno mangiato e dormito, grazie ai suoi soldini hanno viaggiato e studiato, senza chiedersi da dove venissero quei soldini, dopo si svegliano e si incazzano, danno ‘lezioni’ ai poveri papà e poi arriva il condono

Dibba – Fouché: la ‘logica’ infantile di bambini viziati e un po’ tonti Minaccia di andare a leggere chissà quale sentenza sotto casa di Berlusconi se si continua a dare notizie perfettamente legittime; si ‘nasconde’ una cosa negativa in cambio del ‘nasconderne’ un’altra!
di

Questa sì che è alta politica e alta morale. Come quella del giovane arrembante ragazzotto che ha indotto il padre a umiliarsi in pubblico al solo ed unico scopo di ‘difendere’ il figliolo purissimo aduso ad agire da superbo ed intoccabile Robespierre di carta pesta

L’ostracismo a senso unico del sanculotto di paese Di Maio La politica italiana mai come oggi è fondata sull’ostracismo, non c’è ragionamento, analisi, solo ostilità preconcetta. Di Maio e gli stellati ne sono maestri
di

A causa della incapacità e inefficienza del nostro, sempre peggiore, ceto politico, la politica ha ‘vissuto’ su: gli imbrogli più o meno disgustosi dei vari politicanti e l’uso di questi imbrogli per colpire e magari distruggere l’avversario

Conte, Tria, Juncker e i due dioscuri Di Maio – Salvini: manovra… son cavolini di Bruxelles Il mancato sforamento del deficit è una questione di principio, è una regola, e l’UE non può rinunciarvi; se le promesse elettorali non verranno mantenute prima di maggio, sia Salvini che Di Maio, potrebbero dovere fare i conti con una mancata vittoria elettorale
di

Basterebbe rinunciare a 6-8 miliardi, il che consentirebbe a tutti di salvare la faccia, oltre a evitare la procedura d’infrazione. Ma i dioscuri hanno il problema del voto di maggio e Di Maio pure quello di Dibba di ritorno dalle Americhe, e Dibba potrebbe essere quello che lo accompagnerà al patibolo

Giggino Di Maio: italiota ‘criminogeno’ e accattone cerca di nascondere la ‘manina’ Draghi, TAP e non solo: la perniciosa abitudine del ragazzo irresponsabile e vile: «vuttà ’a petrella e annasconnere ’a manella»
di

L’idea di costoro è che uno che si trova a gestire una funzione importante, e per di più internazionale, come quella, nel caso, di Governatore della Banca Centrale Europea, debba agire mai dimenticando di essere italiano, e cioè ‘favorendo’ l’Italia