Navigazione: cattolici

Dal mondo cattolico: vade retro, Salvini La Lega scomunicata dal Vaticano. Parolin: «Dio è di tutti. Invocare Dio per se stessi è sempre molto pericoloso»; ‘Avvenire’: «ecco il sovranismo feticista», Salvini è «alfiere di un cattolicesimo tutto suo, distante dal magistero del Papa e della Chiesa»
di

La partita è tutta interna tra Lega e M5S, in Europa l’Italia rischia di non contare più nulla; in subordine i destini di PD (con rischio di guerra interna fratricida se non tiene il 20%), e Forza Italia (con Berlusconi che si gioca un po’ tutto quello che gli resta)

Congo, in attesa del voto, forse, se non si va al 2020 «Il popolo congolese non tollererà un nuovo rinvio delle elezioni», avvertono la Conferenza episcopale e la Chiesa protestante in una nota congiunta. In forse la legittimità del voto causa la sospensione delle elezioni in città che insieme rappresentano il 3% dell’elettorato
di

Il rinvio dell’ultimo minuto che potrebbe nascondere la volontà del rais di cancellare le elezioni dopo aver constatato che solo un pugno di fedelissimi voterà per il suo delfino Emmanuel Ramazani Shadary, Joseph Kabila, elezioni in Congo

Cristiani in Cina: davvero è persecuzione? Gianni Valente, sinologo di Fides, ci spiega la situazione reale della vita dei cristiani di Cina
di

Le notizie che leggiamo nei media tradizionali ci illustrano un Paese apertamente intollerante nei confronti dei cristiani. Ma, pur con alcune difficoltà, non è così: la vita dei cristiani nel Paese può anzi essere un’interessante testimonianza di Fede in quelle terre che stanno conoscendo uno sviluppo economico forte e traumatico

Un rosario polacco contro Dio La cultura dei polacchi che pregano contro gli islamici è potenzialmente in grado di fare esplodere il Pianeta, denuncia un cedimento della religione più diffusa alla tentazione dell’individualismo
di

Quello che è accaduto in Polonia non rappresenta una sorpresa, semmai una conferma di cose già scritte, ossia che il cattolicesimo è oggi una religione in grave difficoltà, con larghe fette del popolo che non sembrano avere capito bene le intenzioni, inequivocabili, presenti nel Vangelo.