Navigazione: Carles Puigdemont

Hola Catalogna, ci siamo. Indipendenza sì, ma quale? E’ arrivato il giorno più lungo, alle 18 Puigdemont parlerà al Parlamento: ecco tutte le opzioni in campo per la Generalitat e per Madrid
di

Indipendenza unilaterale, Indipendenza simbolica, Indipendenza sospesa, non indipendenza: sono le opzioni che ha Puigdemont; Madrid, da parte sua, potrebbe rispondere con: sospensione totale o parziale dell’autonomia della Catalogna, stato di crisi, stato di allarme, stato d’emergenza, stato d’assedio

Catalogna, che farà Pugdemont con i catalani no pro-indy? Intervista esclusiva con Alistair Ian Spearing Ortiz, dell'European Officer della Junta Nacional Catalana e membro di Horitzó Europa
di

“…Se il Governo spagnolo… tentasse di arrestare il Presidente Puigdemont, i catalani tornerebbero di nuovo nelle strade e nelle piazze per difendere le istituzioni e i rappresentanti politici della Generalitat, sempre in maniera pacifica, ma allo stesso tempo massiva.”

Barcellona 6 ottobre 1934: quando la Catalogna si dichiarò indipendente I 'Fatti d'Ottobre' del '34 sono stati un'anticipazione di ciò che vediamo oggi?
di

L’idea alla base della dichiarazione di indipendenza del 1934 fu prima di tutto repubblicana: i promotori di quel gesto si consideravano a tutti gli effetti repubblicani, non indipendentisti catalani; in quest’ottica, l’indipendenza non era contro la Spagna in sé, bensì contro il Governo reazionario che si era instaurato a Madrid

Catalogna: verso il 9 ottobre, con in sottofondo rumore di sciabole e fregate in movimento Lunedì 9 ottobre Puigdemont riferirà al Parlamento catalano l'esito del referendum; la dichiarazione dell'indipendenza potrebbe arrivare tra il 9 e il 12 ottobre. Intanto Madrid manda segnali con Esercito e Marina
di

Lunedì Puigdemont e i parlamentari catalani andranno a «valutare i risultati e gli effetti» del referendum e se vorranno rispettare la legge da loro stessi scritta dovranno concludere con il procedere alla dichiarazione dell’indipendenza. Il Ministero della Difesa ha ordinato l’invio in Catalogna di unità dell’Esercito; anche 3 fregate in arrivo a Barcellona

Felipe VI guarda alla Catalogna, ma anche ben oltre Il re di Spagna parla alla Nazione accusando il Governo catalano di aver violato la Costituzione e ignorando l’effetto Catalogna
di

«Nella Spagna costituzionale e democratica c’è uno spazio in cui tutti i cittadini possono confrontarsi», ha detto Felipe. «Viviamo in uno Stato democratico che offre percorsi costituzionali perché chiunque», ha aggiunto tentando di mandare un messaggio sì alla nuora ma perché anche la suocera intenda.

Diada: dalla caduta all’indipendenza La memoria, la Nazione; le identità regionali che si fanno nazionali. Ne parliamo con Alison Ribeiro de Menezes, Direttrice della Scuola di culture e linguaggi moderni dell’Università di Warwick
di

L’idea tutta catalana di celebrare la propria festa nazionale nel giorno della sconfitta storica, “un’anomalia” o un modo per ribadire “la volontà di esistere” della comunità. Dal 2012 i colori dell’Estelada, vessillo degli indipendentisti, riempiono i contorni di una ricorrenza antica che i nuovi secessionisti hanno saputo tradurre con successo nel linguaggio della modernità