Navigazione: Belt and Road

OROB: la Cina lancia un messaggio positivo
di

Un progetto mastodontico come quello della Nuova Via della Seta dimostra che il cambiamento è possibile, che ci saranno spazi di crescita e cooperazione personale e collettiva, oltre il paradigma del globalismo neoliberista e i populismi

Mauritania, liberato Cristian Provvisionato
di

Era rimasto coinvolto in un intrigo internazionale dai contorni poco chiari che riguardava l’acquisto di software-spia da parte delle autorità del Paese. Da domenica a Pechino il ‘Belt and Road’, già definito come il più importante evento diplomatico dell’anno

Belt and Road: tutte le strade portano a Pechino?
di

65 Paesi coinvolti, su un’area estesa tra Asia, Europa e Africa che ha il 65% della popolazione mondiale e rappresenta il 30% del PIL mondiale. L’influenza economica e il potere politico che ne deriverebbe per la Cina è inaudito in un mondo multipolare