Navigazione: arabia saudita

Sudan: governo civile alle porte? la Cina sta a guardare, pronta intervenire SPA ha annunciato un Consiglio civile entro domenica; i militari ancora non mollano l’osso, la Cina guarda, attende, pronta a sostenere chi la spunterà. Ne parliamo con Ross Feingold
di

“La Cina probabilmente sosterrà ciò che i suoi amici come l’Arabia Saudita desiderano raggiungere, e potrebbe farlo attraverso azioni come la vendita di attrezzature militari quando altri Paesi, come gli Stati Uniti o l’Unione Europea, si rifiutassero di farlo”

Sudan: democrazia o giunta militare? questione di soldi Da una parte, l’Unione Europea pronta a ‘misure di sostegno immediate’ per un governo civile, gli USA potrebbero ridurre le sanzioni ma devono capire chi c’è dietro alla SPA; Arabia Saudita e Egitto finanziamenti al governo militare
di

Soldi pronti sul tavolo per il Sudan, ma la partita sembra essere solo iniziata. Bisognerà seguire i soldi. E sulla partita dei soldi molto possono pesare gli interrogativi aperti su SPA

Sudan: chi lavora contro la rivoluzione borghese? Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Russia puntano a una transizione in continuità con il regime; anche l’Occidente scommetterebbe sul regime e sui militari al potere, con Italia e Francia defilate perché il rischio potrebbe essere grosso per loro
di

Se cadessero Tripoli e Khartoum per le politiche migratorie di Italia e UE sarebbe fallimento e caos. In caso di vittoria della democrazia saranno difficili le relazioni tra Sudan e UE

Sudan: complotto arabo-israeliano per sostituire Bashir con il ‘boia di Khartoum’ Salah Gosh avrebbe incontrato il Direttore del MOSSAD con la mediazione congiunta di Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi; concordi a mollare Bashir anche USA e Francia, mentre della posizione italiana non si sa nulla
di

“Un Sudan post-Bashir potrebbe implodere creando una situazione come in Libia o Somalia, le cancellerie dei Paesi ‘amici’ cercano l’uomo alternativo all’interno del partito di Governo”

Chabahar e Gwadar, l’ombelico dell’Asia occidentale Una guerra economico-politica si sta combattendo tra Iran e Pakistan con al centro i porti di Chabahar e Gwadar; business e strategia politica. Ne parliamo con Raffaele Mauriello e Sabir Badal Khan
di

L’Iran ha dato la completa gestione del porto di Chabahar all’India, interessata al porto in chiave anti-cinese, ma la Cina deve per forza passare dall’Iran se vuole realizzare la Via della Seta, e non solo, anche per essere in Siria

1 2 3 23