Navigazione: america latina

America Latina nella morsa del ‘nuevo Plan Cóndor’ Intervista esclusiva a Kintto Lucas, esponente dell’‘autentica sinistra sudamericana’, sul progressismo latinoamericano morto, sepolto (o forse no) dal ‘nuevo Plan Cóndor’, con la speranza che il buio lasci presto il posto ad una ‘nueva alba’
di

“Gli Stati Uniti stanno tornando con molta forza in America Latina”, “la sinistra ed il socialismo in America Latina non esistono più…ma non è che la destra se la passi meglio, oggi rappresentata da oligarchie che hanno perso la loro identità guidate solo dall’interesse personale”

Venezuela tra interventismo e diritto internazionale Dopo la riunione del Gruppo di Lima tutti i perché in forza del quale il diritto internazionale potrebbe azzannare Maduro, ma molto probabilmente la comunità internazionale non lo farà, ne parliamo con Nicola Bilotta e Giuseppe Nesi
di

“Immaginare che Maduro debba rispondere per uno dei crimini per i quali è competente la CPI è discutibile” , “l’intervento militare in Venezuela sarebbe una catastrofe”, “possibile scorta armata per far entrare gli aiuti in Venezuela”

L’America Latina nel 2019: crescita economica, mercati e materie prime Cosa si prevede nel 2019 per l’economia dell’America Latina? Ecco cosa potrebbe accadere
di

Gli ultimi dati registrano un segno positivo: la crescita dell’America Latina -esclusa quella del Venezuela- dovrebbe salire fino a toccare il 2,3%, partendo dall’1,7% previsto per quest’anno. Tra i Paesi chiave, il Brasile, la cui onda positiva, secondo gli esperti, sarà da attribuirsi soprattutto al miglioramento del mercato del lavoro e ad un ritorno alla stabilità.

America Latina: un 2019 ricco di novità L’America Latina lascia il 2018 tra molti cambiamenti; cosa si prevede per questi primi mesi del nuovo anno?
di

Il subcontinente, durante tutto il corso del 2018, è stato teatro di forti cambiamenti: dalle tornate elettorali alla forte crescita economica di alcune aree; dalle crisi nere, alle ormai strette amicizie con i paesi asiatici. Migrazioni di massa, promesse e speranze, violenze e intrecciate rotte commerciali. Ma il bello arriverà nel 2019.

Nicaragua, il pugno duro di Ortega Dopo le proteste dei mesi scorsi, ecco la svolta autoritaria del Governo presieduto da Daniel Ortega, ne parliamo con i giornalisti Carla Pravisani e Maurizio Campisi che seguono le vicende del Paese dal Sud America
di

Il comportamento di Ortega è quello di un dittatore, ha privato i nicaraguensi dei diritti e delle libertà fondamentali”, “il regime è tenace, non è in salute, ma poggia su basi solide, frutto di anni di indottrinamento e di proselitismo”

1 2 3 10