Navigazione: 28marzo

Golan: l’illecito di Trump va a soffiare sul fuoco L’Italia zitta, come se fosse complice, inconsapevole (?) che la decisione americana potrebbe essere un fattore di destabilizzazione; Israele è l’unico Stato al mondo che ancora aggredisce i vicini per acquisire altro territorio, cosa superata da decenni
di

Il diritto internazionale vigente fa espresso divieto agli Stati di riconoscere l’acquisizione illegittima di territori da parte di uno Stato. Gli Stati amici di Israele devono agire perché Israele non faccia l’atto che viene suggerito da Trump

Kim Jong-un – Donald Trump, speranze di pace (e denuclearizzazione) Caso Skripal, Mosca: 'Possibile coinvolgimento dei servizi speciali britannici'. Siria, continua la fuga dalla Ghouta Est
di

Il presidente Usa: ‘Siamo giunti a una situazione in cui finalmente il regime di Pyongyang sta cercando il dialogo. E’ fondamentale a questo punto che la Corea del Nord decida in maniera irreversibile di abbandonare il proprio programma missilistico e nucleare’

Catalogna: l’Europa non può più stare a guardare … dall’altra parte La UE avrebbe competenza per occuparsi di lavorare a un tavolo di mediazione tra Madrid e Barcellona ma continua a girare la testa dall’altra parte: ne parliamo con l’europarlamentare Jordi Solé di Plataforma por el diálogo UE-Cataluña
di

Se crediamo nell’Europa politica, allora, quando c’è un problema di questo tipo la Commissione deve intervenire. L’Europa delle istituzioni, le persone che parlano in nome dell’UE, stanno deludendo molto tutti i democratici europei

La canonizzazione di monsignor Romero L'annuncio della canonizzazione di monsignor Romero: chi era l'uomo che diventerà santo
di

Ucciso dagli squadroni della morte salvadoregni nel marzo 1980, Romero è stato per lunghi anni inviso a certi ambienti conservatori della gerarchia cattolica che avevano visto in lui un personaggio scomodo, per certi versi un sobillatore che cercava di rovesciare il regime dittatoriale.
[purchase_link id="269416" text="Acquisto" style="button" color="red"]


Se preferisci non acquistare il singolo PDF ma entrare nella nostra Membership (Memberhip Mensile, Membership Annuale, Membership Semestrale e Membership Trimestrale) utilizza i seguenti bottoni.
Accedi Registrati al Membership
La presenza italiana in Iraq: un mondo tutto da raccontare Intervista al Direttore della Rivista Italiana di Difesa, Pietro Batacchi
di

L’Italia è presente in Iraq non solo per lo studio di potenziali investimenti nelle aree ormai messe in sicurezza ma anche per l’addestramento del personale militare e per scopi di controllo del territorio. L’intervista al Direttore della Rivista Italiana di Difesa RID, Pietro Batacchi, mette in luce il grande impegno italiano non solo in termini di costi ma anche nell’addestramento del personale militare iracheno e nel controllo del territorio per via aerea