Navigazione: 21dicembre

L’Europa ci ha messo la patata bollente in mano Anzi, l’ha messa nelle mani di Conte e Tria in particolare, del Governo in generale. La politica non è fare oggi per domani, ma fare oggi per i prossimi venti anni: non è roba per voi gialloverdi, temo, ma provateci o andatevene ... in fretta, la gente soffre!
di

L’Europa siamo noi, noi che isolati nei confini degli Stati nazionali saremmo ridotti alla miseria o alla irrilevanza. Distruggere questa immensa potenzialità equivale a suicidarsi. Non esiste un’altra via che non sia un rafforzamento massimo dell’Unione

Ohibò! la politica estera fa notizia in Italia! parola dell’ISPI Come, quanto e perché la geopolitica è entrata nella dieta informativa dell’italiano. C’è lo spiega Arturo Varvelli, ricercatore e Direttore del Programma per il nord Africa dell’ISPI
di

Tre fasce d’età si interessano all apolitica internazionale, i giovani e gli adulti dai 25 ai 34 anni, e gli over -55. Crescono i diciottenni. Nel 2016, il 26% degli italiani si interessava alle notizie internazionali, mentre quest’anno si è registrata una crescita dell’8%, che vede, quindi, il 34% del popolo italiano interessato a riguardo.

Passaggio a Est: l’Italia come hub dei flussi criminali internazionali Interessi comuni, mobilità e interconnessione nei traffici illeciti che collegano i Balcani al Caucaso. La proposta di Franco Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia. Prosegue il viaggio con Alessio Postiglione, giornalista e co-autore di ‘Sahara, deserto di mafie e jihad’.
di

Lo scorso settembre, nel porto di Gioia Tauro sono stati sequestrati 218 kg di cocaina di alta qualità. Un blitz come tanti, verrebbe da dire, che ha anticipato l ‘Operazione Mangiafuoco’, conclusa a fine novembre con l’arresto di 21 persone tra Enna e Catania.