Navigazione: 19aprile

Sudan: governo civile alle porte? la Cina sta a guardare, pronta intervenire SPA ha annunciato un Consiglio civile entro domenica; i militari ancora non mollano l’osso, la Cina guarda, attende, pronta a sostenere chi la spunterà. Ne parliamo con Ross Feingold
di

“La Cina probabilmente sosterrà ciò che i suoi amici come l’Arabia Saudita desiderano raggiungere, e potrebbe farlo attraverso azioni come la vendita di attrezzature militari quando altri Paesi, come gli Stati Uniti o l’Unione Europea, si rifiutassero di farlo”

Elezioni Europee: l’ultima chance è ‘turarsi il naso’ e votare PD Questi arrembatori che ci troviamo al Governo, che stanno portando l’Italia alla distruzione e alla frammentazione, vanno fermati. L’unica forza che può fare argine è il PD, malgrado se stesso
di

Nicola Zingaretti avrebbe dovuto rivoltare il partito completamente, invece ha accettato la ‘logica’ della spartizione, si va al voto con nomi per niente belli e ancora non si vede un programma forte, ma votarlo si deve

Siria, jihadisti via da Yarmuk. Cloro ‘tedesco’ trovato nella Ghuta Est Trump: 'Se il summit con il leader nordcoreano Kim Jong Un non sarà proficuo, me ne andrò rispettosamente dall'incontro'
di

Raggiunto un accordo tra autorità e l’Isis che prevede che si arrendano i miliziani jihadisti ancora in armi in un quartiere della periferia sud di Damasco. Merkel-Macron: ‘Entro giugno abbiamo l’obiettivo di presentare una visione comune per l’Europa’

Evoluzione e progressi di 15 anni di cooperazione nella ricerca agroambientale e agroalimentare di Agroinnova in Cina Le attività svolte riguardano due paesi e tematiche (agricoltura sostenibile e sicurezza alimentare) di grande attualità nel panorama economico e politico internazionale
di

Le attività di AGROINNOVA in Cina finalizzate alla ricerca, alla formazione e al trasferimento tecnologico nel campo dell’agricoltura sostenibile sono iniziate nel 2000, nel quadro delle principali convenzioni e protocolli internazionali sull’ambiente e sono poi proseguite, ampliandosi notevolmente, anche grazie alla collaborazione con Enti ed Agenzie nazionali e internazionali (Unione europea, Ministeri dell’Ambiente, degli Affari Esteri, della Ricerca e dell’Università, ...).

[purchase_link id="271534" text="Acquisto" style="button" color="red"]


Se preferisci non acquistare il singolo PDF ma entrare nella nostra Membership (Memberhip Mensile, Membership Annuale, Membership Semestrale e Membership Trimestrale) utilizza i seguenti bottoni.
Accedi Registrati al Membership
La pace in Yemen: miraggio o interesse di pochi? Le ombre della ‘guerra per procura’ e l’ambizione diplomatica dell’Italia. Intervista a Cinzia Bianco, analista esperta di Paesi del Golfo Persico, consulente presso la società americana ‘Gulf State Analytics’ e Autore per la rivista ‘Limes’
di

Soprattutto dopo la riorganizzazione dei miliziani, entrati in possesso di armamenti tra il 2015 e il 2016, la guerra ha fatto il suo corso, provocando, secondo il bilancio dell’ONU, almeno 8670 vittime e 49960 feriti dall’inizio del conflitto

Calano gli aiuti internazionali allo sviluppo. 10 milioni di persone restano senza cure mediche La denuncia di Oxfam: “Solo cinque Paesi al mondo hanno mantenuto gli impegni presi”. Ne parliamo con Francesco Petrelli, Responsabile delle relazioni istituzionali di Oxfam Italia
di

A fronte di questi dati c’è però una certezza: l’ONU stima che nel 2018 saranno 128 milioni di persone avranno bisogno di assistenza umanitaria e protezione internazionale. E per non fargliele mancare ci sarà sicuramente da rimboccarsi le maniche.