Navigazione: 12gennaio

Bergoglio e l’America Latina: Cile e Perù alla vigilia del nuovo viaggio apostolico La situazione politica, economica e sociale di Cile e Perù e le prospettive del viaggio di Bergoglio: ne parliamo con Gilberto Bonalumi (ex-Parlamentare e consulente ISPI)
di

Dal 15 al 22 gennaio prossimi, si svolgerà il ventiduesimo viaggio apostolico di Papa Bergoglio: le tappe del viaggio saranno Cile e Perù. Non è la prima volta che Bergoglio viaggia in America Latina; questa volta, però, la particolarità del viaggio riguarda le affinità e le differenze tra i due Paesi, entrambi con una storia di dittature

Catalogna: riuscirà Puigdemont a riprendere la guida della Generalitad? Per non rischiare l' arresto, potrebbe delegare un altro deputato a leggere il suo discorso e poi farsi votare oppure leggere lui stesso il discorso, ma in videoconferenza dall' estero.
di

In attesa della prima riunione del nuovo parlamento catalano prevista per la prossima settimana, a confermare Carles Puigdemont alla guida della Generalitad, nella notte tra il 9 e il 10 gennaio, come sostenuto dal portavoce dell’ex presidente catalano,  Joan Maria Pique’, i due principali secessionisti catalani, Junts per Catalunya e Esquerra Republicana de Catalunya (Erc).

Arabia Saudita: nucleare ad uso civile o (anche) militare? L'Arabia Saudita non avrebbe interessi militari a breve, ma nel lungo periodo lo scenario potrebbe cambiare e molto dipenderà da come evolverà il nucleare iraniano
di

Piuttosto che intraprendere un programma militare in segreto, il regno saudita si starebbe concentrando nella costruzione di infrastrutture nucleari a scopo civile e nel potenziamento della tecnologia. Dall’uso civile si potrebbe poi passare a quello militare

Corea del Sud: ecco perché mettere al bando i bitcoin Il Governo blocca con una apposita legge le transazioni nella Nazione che ha avviato l'effetto traino nel pompare le monete virtuali nel mondo
di

Le Autorità monetarie e finanziarie sudcoreane hanno emesso un disegno di legge che passerà al vaglio del Parlamento per bloccare quella che viene vista come una dipendenza da droga-bitcoin diffusa ormai a livello popolare. Firmata una petizione da più di 5.000 sudcoreani per impedire il blocco di legge sulle transazioni di bitcoin al punto di paralizzare il sito web del Governo