lunedì, Gennaio 27

Stati Uniti: anche la Casa Bianca si prepara al Natale Ad occuparsi delle decorazioni della casa presidenziale, la first lady Melania Trump

0

«Le decorazioni sono al loro posto, la Casa Bianca è pronta per il Natale. Auguri e buone feste». Con queste parole Melania Trump ha postato su Twitter un video che ritrae la fase di addobbo della White House. Il tema delle decorazioni è ‘Tradizioni onorate dal tempo’ per “rispettare i 200 anni di tradizioni natalizie alla Casa Bianca”. La cerimonia di presentazione alla stampa della Casa Bianca in versione natalizia è stata inaugurata da tre giovani ballerine, che hanno danzato sulle note dello ‘Schiaccianoci’. A partecipare alla cerimonia anche una moltitudine di bambini e studenti della Joint Base Andrews, accolti con un grande sorriso dalla first lady.

La first lady appare intenta a scegliere, con il supporto dello staff, in che modo piegare i fiocchi rossi oppure dove posizionare un’ enorme torta con la forma della casa presidenziale. Nel video, si vede anche Melania mentre percorre un lungo corridoio addobbato con decine di alberi tempestati di luci bianche. Quello è il corridoio che porta alla Blue Room, dove si trova un albero gigante decorato con i simboli di tutti gli Stati. Ma, in generale, ogni stanza tenta di seguire un filone differente. 

Nei prossimi giorni, sarebbero attesi alla Casa Bianca 25mila visitatori,  pronti ad immergersi nel clima natalizio della residenza del Presidente.

(Video tratto dal canale Youtube USATODAY)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore