domenica, Novembre 17

Spratly: la Cina completa in fretta e furia la militarizzazione delle isole contese Immagini satellitari dimostrano che Pechino ha effettuato il tutto dopo lavori di bonifica e cementificazione della locale barriera corallina

0

La Cina ha ormai concluso la militarizzazione degli atolli contesi nel Mar cinese meridionale, incluso quello delle Spratly, rivendicato dalle Filippine. Alla fine dello scorso anno il presidente filippino, Rodrigo Duterte, ha tentato una sorta di riappacificazione con Pechino che è già valso alle Filippine alcune importanti concessioni economiche e in termini di investimenti. Ma i recenti progressi nell’occupazione militare delle isole contese da parte della Cina rischiano di rovinare tutto.

Secondo fonti anonime della Difesa delle Filippine e citate dal ‘Philippine Daily Inquirer‘, le più recenti immagini satellitari delle Spratly dimostrano che Pechino ne ha di fatto completato la militarizzazione, dopo veloci lavori di bonifica e cementificazione della locale barriera corallina. Tra l’altro sono state pubblicate, a conferma di questo, anche una una serie di immagini ad alta definizione.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.