mercoledì, Marzo 20

SpaceX, ancora un successo: in orbita nuovi satelliti L'ultima missione è andata in porto il 9 ottobre scorso. Il razzo Falcon 9 è partito dalla rampa SLC-4E in California

0

Continua a gonfie vele il programma di SpaceX: ok anche il terzo degli otto lanci previsti per portare in orbita la costellazione Iridium NEXT. L’ultima missione è andata in porto il 9 ottobre scorso. Il razzo Falcon 9 è partito dalla rampa SLC-4E (Space Launch Complex 4E) della Vandenberg Air Force Base in California. Si è trattato del quarantaduesimo lancio di un Falcon 9, il ventiduesimo della versione 1.2.

Dopo la separazione, il primo stadio del Falcon 9 è rientrato con successo sulla piattaforma oceanica. La manovra di ritorno è stata trasmessa in diretta streaming, anche se il buio (erano le 05:37 locali) ha ridotto la spettacolarità televisiva dell’evento.

Come per i lanci avvenuti a gennaio e giugno il Falcon 9 della SpaceX ha trasportato 10 satelliti della Iridium, una delle aziende leader mondiali nel campo delle telecomunicazioni globali, che ha sottoscritto proprio un contratto multi-lancio con SpaceX per immettere in orbita una costellazione di 75 esemplari di Iridium NEXT.

La Iridium ha affidato a Thales Alenia Space la costruzione di 81 satelliti, 75 dei quali saranno lanciati da SpaceX.

(video tratto dal canale Youtube di Space Videos)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.