domenica, Novembre 17

Shinzo Abe visita la 'Culla del Rinascimento'

0

E’ tra le stanze di Palazzo Vecchio a Firenze che viene accolto il Primo Ministro del Giappone Shinzo Abe dal Premier Matteo Renzi, in visita oggi nella ‘culla’ del Rinascimento. Durante la visita ufficiale il Capo del governo italiano ha affermato: «Il Giappone ospiterà tra meno di un mese il G7 in un momento di grande importanza e conto molto sulla leadership di Abe sulla crescita economica». Il Premier giapponese ha sua volta rilasciato una dichiarazione facendo anch’egli riferimento al prossimo G7 in Giappone: «In questo colloquio –  io e Matteo (Renzi) abbiamo condiviso la consapevolezza che dai paesi del G7 ci si aspetta un’accelerazione delle riforme strutturali che sia accompagnata da una mobilitazione di politiche fiscali flessibili, affinché si possa superare la crisi attuale, evitare di ricadere in crisi future e stimolare la ripresa economica mondiale» e proseguendo ha aggiunto: «Il G7 deve mostrare coesione e inviare un forte messaggio al mondo (…) Al summit noi Paesi del G7  siamo accomunati dalla condivisione di valori universali come libertà, democrazia, diritti umani, rispetto della legalità. Vogliamo discutere dei problemi mondiali in una prospettiva strategica. Soprattutto sui temi dell’economia mondiale, la lotta al terrorismo, una risposta alle crisi migratorie» per poi concludere rivolgendosi a Matteo Renzi: «Queste sono le posizioni che ho riferito a Matteo, ho trovato forte sostegno, è stato un colloquio molto significativo».

 

(fonte video tratta da canale YouTube ‘Palazzo Chigi‘)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore