lunedì, Dicembre 16

Rwanda, droni per inviare sangue e vaccini

0

Fornire medicine, vaccini e sangue in Rwanda con i droni? Presto sarà realtà grazie ad una startup della Silicon Valley, la Zipline, che proprio nelle prossime settimane continuerà i voli di prova per poi dare il via alle operazioni con i droni sul campo a partire da luglio, in collaborazione con il governo. I veicoli autonomi senza pilota trasporteranno rifornimenti agli ospedali del Paese e la Zipline diverrebbe così la prima azienda al mondo capace di mettere in piedi un sistema di consegna con droni su scala nazionale. Gli ospedali del Rwanda potranno ordinare sangue o medicinali con un semplice sms e questi saranno consegnati poco dopo (entro 30 minuti) con i ‘Zip’. Si tratta di droni elettrici del peso di circa 22kg, che sfruttano il segnale GPS e la rete mobile del Rwanda, capaci di poter trasportare materiale fino a 3kg (recapitato con una scatola di cartone e lanciati con un paracadute da bassa quota) e con un’autonomia di 75 miglia.

(video tratti dai canali Youtube di Al Jazeera e Associated Press)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore