lunedì, Settembre 23

Russia, trovati i diari di Heinrich Himmler

0

Heinrich Himmler fu tenente superiore di Adolf Hitler per oltre 15 anni ed è considerato uno dei principali responsabili dello sterminio di 14 milioni di civili, tra cui sei milioni di ebrei. L‘architetto dell’Olocausto si è ucciso rompendo una capsula di cianuro nascosta in bocca dopo essere stato arrestato dalle forze britanniche nel maggio 1945, giorni dopo la resa delle truppe tedesche.

Ma è stato solo di recente che i suoi diari di guerra sono stati scoperti, custoditi per 71 anni nell’Archivio militare russo di Podolsk, località a 30 chilometri a sud di Mosca. Sono tornati alla luce dopo essere stati riconosciuti come autentici degli esperti dell’Istituto tedesco di storia della capitale russa. Documenti storici, che coprono gli anni 1938, 1943 e 1944, e da cui emerge un uomo minuzioso e scrupoloso che, apparentemente, viveva una vita normale. I diari erano stati sequestrati dall’Armata Rossa durante la guerra e dimenticati per decenni.

Ciò che salta subito all’occhio è che Himmler passava senza problemi da una telefonata alla famiglia ad una visita ad un campo di sterminio. Faceva spesso visita all’amante, giocava a carte durante la notte e amava sedersi fuori e guardare le stelle.

«La cosa più interessante per me è questa combinazione di padre affettuoso e assassino a sangue freddo», ha dichiarato Damian Imoehl, colui che ha contribuito a rintracciare i diari; «Era molto attento a moglie e figlia, così come alla sua relazione con la sua segretaria. Si prende cura dei suoi compagni e amici […] Poi c’è l’uomo dell’orrore. Un giorno inizia con la prima colazione e un massaggio dal suo medico personale, poi telefona alla moglie e alla figlia nel sud della Germania e dopo di che decide di uccidere dieci uomini o visita un campo di concentramento».

Gli storici avevano già esaminato in precedenza i diari di Himmler riguardanti gli anni 1941, 1942 e 1945 ed erano a conoscenza di quelli mancanti fino a poco tempo fa. La scoperta è stata vista come altamente significativa. I diari sono stati confrontati anche con quelli di propaganda nazista di Joseph Goebbels.

Secondo la BBC, i diari completi saranno pubblicati in un libro il prossimo anno.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore