giovedì, Dicembre 12

Richiedenti asilo accalcati al confine tra Stati Uniti e Messico La carovana di migranti dal Messico continua al confine sud-occidentale

0

Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ha fatto visita agli agenti in una stazione di confine della California, ribadendo il punto di vista di Trump e la necessità del muro.

Nel frattempo, verso ovest, una carovana di immigrati centroamericani  aspettava al valico di Tijuana-San Diego. Molti, tra cui donne e bambini piccoli, hanno dormito un giorno dopo l’altro, sul campo, dalla parte del Messico dopo che i funzionari dell’immigrazione degli Stati Uniti hanno dichiarato di poter ora processare gli immigrati senza documenti. Pence ha accusato i migranti di sfruttare la sofferenza dei loro compatrioti nella speranza di entrare nello Stato.

«Con il presidente Trump alla Casa Bianca, so che tutti voi sapete di avere un leader che non solo sta ascoltando ognuno di voi e che sta in piedi qui al fianco di ognuno di voi, ma che è anche convinto che il muro funzioni», ha detto Pence agli agenti, rassicurandoli.

Tutto ciò ha attirato l’attenzione sulla California, una spina costantemente infilzata nel fianco del presidente, specialmente per quanto riguarda l’immigrazione. L’amministrazione Trump ha citato in giudizio lo Stato per le sue cosiddette ‘politiche di santuario’, e il governatore Jerry Brown ha iniziato a parlare di piani per inviare membri della Guardia Nazionale alla frontiera.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore