giovedì, Maggio 23

Ricapitalizzare le Banche greche? Quale soluzione per il debito e il rientro nel mercato economico globale?

0

Le banche greche hanno bisogno di un’altra ricapitalizzazione. Robert Armstrong e Oliver Ralph di Lex Capital Managing Inc. (società di private equity che investe sulla crescita e  sulle opportunità delle risorse nel settore energetico canadese) stanno riconsiderando il fatto che l’opzione migliore sia quella di mixare molta percentuale del denaro pubblico con un po’ di denaro privato. 

Mario Draghi, Presidente della BCE, ha rilasciato ieri un’intervista al quotidiano ‘Kathimerini’ nel corso della quale ha detto che la Grecia per uscire dalla crisi dovrà pensare a una forma di ristrutturazione del debito, portando avanti il piano di salvataggio, concordato con i creditori, per essere al passo con l’Europa.

Il secondo governo Tsipras ha ottenuto la fiducia con 155 voti a favore su 300. Il Premier ha detto che la priorità del suo governo è finire entro novembre la prima valutazione del programma di salvataggio per ottenere di ricapitalizzare le banche fino alla fine dell’anno, avviando i negoziati per la riduzione del debito, tornando così a crescere economicamente e riguadagnando la fiducia degli investitori, per uscire sul mercato nei primi mesi del 2017.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di FT, Financial Times)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore