giovedì, Aprile 25

Regno Unito, società immobiliari cercano investitori cinesi field_506ffbaa4a8d4

0

Ritornano gli investitori cinesi sul mercato immobiliare britannico: è uno dei risultati del voto espresso sulla fuoriuscita dall’Unione Europea? La Brexit ha sicuramente generato un calo del valore della sterlina e questo ha dato il via libera alla speculazione dei nuovi investitori esteri. L’interesse della Cina nei confronti della proprietà britannica è in calo da mesi e la diplomazia sta facendo il suo lavoro: un certo numero di società immobiliari del Regno Unito sono in Cina per promuovere il proprio suolo ai clienti cinesi. Con ogni probabilità si punta a clienti ricchi di liquidità e nuove opportunità dopo l’esito del referendum della Brexit.

I dati mostrano che, rispetto alle previsioni, la Brexit ha sicuramente aumentato l’interesse degli acquirenti cinesi nelle proprietà nel Regno Unito. Il meccanismo principale è stata la riduzione del valore della sterlina nei confronti del dollaro e del yuan. La tendenza che aveva confermato un calo degli investimenti asiatici in Gran Bretagna del 28% in termini di valore, ha adesso un risvolto significativo, dimostrando che, a preoccupare i cinesi, era soprattutto l’incertezza politica ed economica del Regno Unito. Tuttavia, il ribasso del valore monetario ha lasciato aperta una ghiotta possibilità, da parte di facoltosi cittadini asiatici, di acquistare una casa nel Paese britannico.

(video tratto dal canale Youtube di ‘CCTV News’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore